Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Introduzione al sistema Erp Sap: i moduli contabili

La prima parte analizza l'evoluzione dei sistemi informativi aziendali, soffermandosi sulla diffusione dei sistemi ERP, su SAP, sul loro valore aggiunto e i loro limiti.La seconda parte analizza il SAP R/3 ed in particolare i moduli principali FI e CO e cenni di MM, PS-IM.

Mostra/Nascondi contenuto.
Inroduzione al Sistema ERP Sap: I moduli contabili    6    1 INTRODUZIONE 1.1 Sistemi ERP   La prima informatizzazione aziendale avviene negli anni '70 con la nascita delle strutture di EDP (Electronic Data Processing). La strumentazione tecnica si basava sull'utilizzo del Mainframe ovvero di grandi e costosi calcolatori centralizzati in grado di soddisfare le richieste di diversi utenti. Solo le grandi organizzazioni erano in grado però di permettersi l'impiego di questi ”giganti dell'informatica”. Negli anni '80, con l'avvento dell'informatica distribuita e con la diminuzione del costo degli elaboratori, il computer fa la sua comparsa nei reparti produttivi. Inizialmente sono stati sviluppati software applicativi specializzati in singole fasi del processo di ogni funzione; in seguito, scorgendo le inevitabili interrelazioni tra le varie fasi, il campo è stato ampliato a tutte le attività della funzione. Il passo successivo vide l'attenzione spostarsi verso un'integrazione delle varie funzioni. Però, poiché l'integrazione di questi processi comportava alcuni limiti strutturali, per risolvere questi problemi, sono stati sviluppati sistemi a integrazione di ciclo. I primi sistemi con queste caratteristiche si sono serviti della metodologia MRP (Materials Requirement Planning). Il MRP si è evoluto in seguito in un sistema integrato di pianificazione delle risorse produttive. Di conseguenza la sigla MRP, ha assunto il significato di Manufactering Resource Planning, cioè un insieme integrato di applicazioni automatizzate per la pianificazione di tutte le risorse produttive e non più soltanto dei materiali. In seguito nascono gli ERP (Enterpise Resource Planning), che sono delle soluzioni gestionali che offrono un'integrazione pensata a priori e non a posteriori come nel MRP. I nuovi sistemi informativi sono progettati in modo da supportare adeguatamente i processi fondamentali e hanno portato allo sviluppo di pacchetti integrati che coprono tutte le esigenze dell'impresa. Con il termine "Enterprise Resource Planning", s’indicano i sistemi software integrati di gestione, pianificazione e controllo di tutte le risorse di un’impresa; si tratta di sistemi di tipo transazionale, i quali rilevano e registrano le informazioni da ogni processo aziendale e le gestiscono con lo scopo di

Laurea liv.I

Facoltà: Scuola di Amministrazione Aziendale

Autore: Christian Schiraldi Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9793 click dal 27/03/2008.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.