Skip to content

La Repubblica Popolare Cinese: evoluzioni del sistema economico e delle relazioni con l'Unione Europea e l'Italia

Informazioni tesi

  Autore: Rossella Capellino
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Carlo Degli Abbati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 174

Chi meglio di uno dei più grandi ingegni della storia poteva già all’inizio del XIX secolo capire le enormi potenzialità di un paese come la Cina (allora ancora consistentemente retrogrado) nel futuro?
“Quando la Cina si sveglierà, il mondo tremerà”: questa previsione è stata pronunciata nel 1816 da Napoleone a seguito della relazione del viaggio in Oriente scritta dall’ambasciatore inglese, Lord Macartney, che riportava dati stupefacenti di questo territorio .
La Cina: Zhōngguó (cinese tradizionale), letteralmente «Paese di Mezzo» (pinyin: 中国), 9.561.000 km² di territorio, 1.306.313.813 abitanti, un calderone di materie prime, manodopera inesauribile a basso costo, ideologie e filosofie di dedizione assoluta alla nazione e al raggiungimento del suo primato su scala mondiale. Osserviamo alcuni dati puramente statistici. Dall’analisi che riportano sia il sito di INFORMEST, sia quello della SIMEST, della SACE e l’Economist Intelligence Unit (Country Report 2007) si può evincere che la profezia fatta da Napoleone due secoli fa si stia avverando pienamente. Di primo acchito si può visualizzare a partire da una base di appoggio data dalle risorse naturali e umane una curva di ascesa economica a livello mondiale. La Cina è uno dei principali partners commerciali di paesi come gli USA, Taiwan, Giappone, Italia e Germania, paesi economicamente consolidati sul mercato globale. Si registrano continui incrementi nell’import e nell’export. Per più di 2000 anni l'economia della Cina si è basata su un metodo feudale, cioè vi erano pochi proprietari terrieri e su tutti dominava l'Imperatore. La Cina ha alternato periodi di elevata prosperità economica sotto diverse dinastie Dopo la guerra dell'oppio, penetrò nel Paese un'economia occidentale. Tale evento portò allo sviluppo dei porti e alla costruzione di ferrovie, affinché si potessero scambiare merci con maggiore celerità. Attualmente, l'economia cinese gioca un ruolo fondamentale nel mercato mondiale, essendo divenuta una realtà sempre più competitiva. Nel corso degli ultimi anni, la struttura economica cinese si è progressivamente diversificata, fino a comprendere ormai tutti i principali settori produttivi. Sono molteplici gli Accordi internazionali che la Cina ha stipulato negli ultimi anni tra cui alcuni con l’Unione Europea e l’Italia, come quelli di cooperazione doganale e di politica di concorrenza.
A questo punto si potrebbe concludere che l’avvento di questo paese sulla scena dell’economia mondiale possa essere registrato in termini del tutto positivi. Ma la situazione è davvero quella che per lo più viene presentata agli occhi del mondo? La storia cinese è costellata di esempi di occultamento delle reali condizioni sofferte dal Paese e dalla maggior parte del popolo, queste spesso mascherate da ideologie e filosofie che venivano e sono tuttora inculcate nella mentalità cinese sin dalla più tenera età. Le caste nobili e feudali, ovviamente minoritarie, e sostituite oggi da una sempre minoritaria casta di grandi ricchi e di politici, hanno mantenuto finora un controllo pressoché totale sulla grande massa, non permettendo quelle evoluzioni democratiche e culturali che dovrebbero essere il fondamento di qualunque società contemporanea. Quali possono essere i vantaggi a livello globale che ci può portare un Paese che per secoli si è difeso con una delle più notevoli meraviglie del mondo, la Grande Muraglia , protezione sì del Celeste Impero, ma tuttavia anche espressione di confine invalicabile dal mondo esterno? Di un paese che ha sempre considerato le donne meno di niente, salvo le rarissime eccezioni di figure femminili che a distanza di secoli sono emerse come eroine, grandi cortigiane o imperatrici? Di un paese che per mettersi alla pari con quelli attualmente più sviluppati sfrutta la “reverse engineering” e il plagio, nei limiti del consentito, quasi come base portante dei suoi studi tecnici, scientifici e perfino comportamentali? E ancora, di un paese che pur volendo entrare a fare parte delle potenze economiche a parità di quelle occidentali, chiedendo anche il riconoscimento della propria lingua in seno alle organizzazioni internazionali allo stesso livello della lingua franca, l’inglese , differisce tanto per cultura da considerare insultante e motivo di non procedere negli accordi previsti una stretta di mano?
Il presente studio si propone di criticare analiticamente sia le potenzialità sia gli aspetti sfavorevoli della Repubblica Popolare Cinese, attraverso diverse tipologie di dati, da storici a statistici, soprattutto nell’ambito dei rapporti economici e internazionali con l’Unione Europea e la Repubblica Italiana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Chi meglio di uno dei più grandi ingegni della storia poteva già all’inizio del XIX secolo capire le enormi potenzialità di un paese come la Cina (allora ancora consistentemente retrogrado) nel futuro? “Quando la Cina si sveglierà, il mondo tremerà”: questa previsione è stata pronunciata nel 1816 da Napoleone a seguito della relazione del viaggio in Oriente scritta dall’ambasciatore inglese, Lord Macartney, che riportava dati stupefacenti di questo territorio 1 . La Cina: 中國 Zhōngguó (cinese tradizionale), letteralmente «Paese di Mezzo» (pinyin: 中国), 9.561.000 km² di territorio, 1.306.313.813 abitanti, un calderone di materie prime, manodopera inesauribile a basso costo, ideologie e filosofie di dedizione assoluta alla nazione e al raggiungimento del suo primato su scala mondiale. Osserviamo alcuni dati puramente statistici (slides 4-20). Dall’analisi che riportano sia il sito di INFORMEST, sia quello della SIMEST, della SACE e l’Economist Intelligence Unit (Country Report 2007) si può evincere che la profezia fatta da Napoleone due secoli fa si stia avverando pienamente. Di primo acchito si può visualizzare a partire da una base di appoggio data dalle risorse naturali e umane una curva di ascesa economica a livello mondiale. La Cina è uno dei principali partners commerciali di paesi come gli USA, Taiwan, Giappone, Italia e Germania, paesi economicamente consolidati sul mercato globale. Si registrano continui incrementi nell’import e nell’export (soprattutto nel settore tessile e dell’abbigliamento, anche se quello dell’informatica e dell’elettronica cercano di guadagnare terreno) 2 . 1 Cfr. Federico Rampini, Il secolo cinese, Saggi Mondadori ed. 2005, p. 13 2 Da www.informest.com:

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cento fiori
cina
cooperazione doganale accordi internazionali
den xiaoping
economia import export
grande balzo in avanti
guardie rosse
hu jintao wen jabao
ideogrammi
imprese e politica di concorrenza
informest simest sace
italia
made in italy
mao zedong
olimpiadi
pechino
repubblica italiana
repubblica popolare cinese
riforma agraria cinese
riforma urbana cinese e zes
rivoluzione culturale
taiwan
unione europea e italia
wto ue

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi