Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione verbale e non verbale: il caso specifico dei gesti conversazionali e delle disfluenze

Se osserviamo con attenzione quando le persone parlano, ci rendiamo conto che lo svolgersi del discorso verbale è accompagnato da tutto un universo comunicativo che nella maggior parte degli interlocutori avviene a loro insaputa, ma per molti versi “dirige” l’espressione verbale dei contenuti” la comunicazione non verbale.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Nell’uomo il sistema comunicativo apparentemente più importante è quello verbale. Tale indiscutibile predominanza del sistema verbale ha permeato gli interessi di ricerca fino a pochi anni fa ed ha portato molti autori a disinteressarsi sulla possibilità di considerare altri sistemi comunicativi. Se osserviamo con attenzione quando le persone parlano, ci rendiamo conto che lo svolgersi del discorso verbale è accompagnato da tutto un universo comunicativo che nella maggior parte degli interlocutori avviene a loro insaputa, ma per molti versi “dirige” l’espressione verbale dei contenuti” la comunicazione non verbale. Negli ultimi decenni, è maturata la convinzione che la comunicazione umana risulti dall’interdipendenza di diversi sistemi comunicativi: i processi di interazione, si fondano sul funzionamento integrato e simultaneo di elementi verbali, ma anche intonazionali, paralinguistici e cinesici prodotti dai soggetti che comunicano. L’interesse per la ricerca di seguito riportata è sorto in seguito all’importanza attribuita alla gestualità delle mani, come particolare aspetto della comunicazione non verbale e la rilevanza di particolari “ disfluenze” che compaiono nel corso del discorso di ogni soggetto. Il termine “disfluenza” o “repair”non si riferisce ad un disturbo tipicamente neurologico.

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Assunta Cannavacciuolo Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10220 click dal 14/04/2008.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.