Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nuovi modelli di aste online: un'analisi comparativa

La tesi è rivolta all'analisi dei nuovi modelli di aste online o aste on line e anche delle nuove tendenze in questo mondo come portali regionali,negozi fisici,aste virtuali 3D,aste mobili,aste B2G,processo OpenIPO,comunità d'acquisto,gruppi d'acquisto,aste inverse con numerosi casi pratici come priceline.com,portum,ebay sempre,vendilo.com,bidsl.com,ecc.Inoltre nella prima parte la tesi presenta un breve riassunto sulla storia delle aste online,il loro utilizzo come strumento di marketing,la loro funzionalità e una breve presentazione su tutti i tipi di aste più famose come asta inglese,asta Vickrey,asta a prezzo massimo e asta olandese.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Le aste online stanno diventando lo strumento più adoperato dagli utenti della rete in quanto permettono la vendita al miglior offerente e l’acquisto di qualsiasi bene in un contesto potenzialmente universale; sono diventate una nuova modalità che permette di utilizzare efficacemente la piattaforma on-line per le transazioni e di sfruttare le possibilità offerte da un ampliamento (anche a livello internazionale) dello scambio tra domanda ed offerta. Sono un modello commerciale basato sul prezzo dinamico in cui la variazione nei prezzi dipende dalle variazioni della domanda/offerta, nonché dalla quantità di merce resa disponibile; infatti il business su Internet nel prossimo futuro sarà diverso perché sempre meno persone e aziende saranno disposte a comprare un prodotto o un servizio a un prezzo già fissato, ma vorranno interagire con sistemi nei quali i prezzi vengono determinati tramite un’analisi dinamica di domanda e offerta. Ne consegue che l’interesse verso le aste online sia in grande crescita da parte dei professionisti che operano nell’e-business, anche perché non è necessario costruire siti di aste specifici ma si possono utilizzare queste tecnologie all’interno di siti già esistenti. Anche i non professionisti possono trarre vantaggio da questo genere di servizio che permette, se usato correttamente e con le dovute precauzioni, di risparmiare notevolmente ma soprattutto di avere accesso a categorie di prodotti altrimenti difficilmente reperibili. Altro aspetto è che, chiunque abbia beni da vendere, può servirsi delle aste online come una sorta di vetrina in mondovisione dove esporre prodotti in vendita, ma con il vantaggio di vedere crescere il prezzo e di essere aggiornati

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Ivana Grazioso Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4209 click dal 08/04/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.