Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La formazione come sapere condiviso e coesione sociale

La nostra società è una learning society: la società della riflessività, dell’apprendimento, nella quale imparare è la condizione essenziale per vivere, per lavorare, per essere individui capaci di progettualità, responsabilità ed autonomia. Ma è anche la società nella quale, proprio attraverso l’apprendimento, è, soprattutto, possibile e doveroso esprimere pienamente i propri diritti di cittadinanza in modo attivo e consapevole. Il problema di fondo è che la learning society presuppone un progetto educativo capace di interessare tutti gli uomini lungo tutto l’arco della loro vita, che coinvolga non solo la scuola, come si è ritenuto per lungo tempo, ma la società tutta, raccordando le innumerevoli agenzie esistenti quali mass media, mondo del lavoro, realtà della cultura e della politica, famiglia, comunità, Chiesa, con il sistema educativo tradizionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Cenni storici La formazione degli adulti nell’antichità • metodo dei casi (ebrei e cinesi) • metodo del dialogo socratico (greci) • metodo del confronto (romani) L’educazione religiosa dei bambini - PEDAGOGIA • scuole monastiche a partire dal VII fino a XII sec. • Raimondo Lullo “Dottrina Puerile” del 1273 • Jean-Jeacques Rousseau “Emilio o dell’educazione” Dalla pedagogia all’ ANDRAGOGIA : la formazione degli adulti • dopo 1° guerra mondiale: necessità di insegnamento agli adulti a seguito di fenomeni migratori e strutura industriale della società •MalcomS. Knowles“Androgogy, not pedagogy” del 1968 La Lifelong Learning : la formazione continua – un nuovo modo di intendere l’apprendimento – nuovi bisogni e nuove competenze

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Antonella Orazietti Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3239 click dal 23/05/2008.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.