Skip to content

L'influenza del genere nei siti web - Considerazioni sulla categoria concettuale di genere nella produzione e fruizione dei siti web

Informazioni tesi

  Autore: Ettore Bartoccetti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Ugo Avalle
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 94

Questo lavoro trae origine dalle notizie emerse sulla stampa non specialistica dei risultati di una ricerca del 2003 effettuata nell’università inglese di Glamorgan, articoli e dati da cui risulta che gli uomini e le donne hanno reazioni e danno giudizi completamente differenti nei confronti dei siti web presenti in internet. Ho analizzato in senso critico l’affermazione dei ricercatori secondo cui, nella maggior parte dei casi, le donne preferiscono i siti progettati da donne e gli uomini quelli ideati dagli uomini.
Per fare ciò, partendo da una ricostruzione storica dell’origine della categoria concettuale di genere, ho provato ad evidenziare le problematiche relative alla produzione e fruizione dei siti web relativamente al genere, dal punto di vista linguistico, cromatico, grafico e tipografico per terminare, dopo una breve considerazione sugli eventuali attributi musicali, con un tentativo di classificazione semiotica delle diverse parti di un sito rispetto al genere dei relativi fruitori.
Ho cercato infine di evidenziare quelli che, secondo me, sono oggi gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione per la realizzazione di siti sensibili a chiavi di lettura molteplici e contemporaneamente enfatizzando la necessità per i progettisti (e di conseguenza per i ricercatori) di un approccio multidisciplinare ed olistico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Pagina 15 di 94 Capitolo 1 1. Differenze etimologiche di sesso e genere – considerazioni storiche 1.1. Il concetto di genere come categoria analitica Gli studi di genere o gender studies, come vengono chiamati nel mondo anglosassone, rappresentano un approccio multidisciplinare e interdisciplinare allo studio dei significati socio-culturali della sessualità. Nati in Nord America a cavallo tra gli anni settanta e ottanta nell'ambito degli studi culturali, si diffondono in Europa Occidentale negli anni ottanta. Si sviluppano a partire da un particolare filone del pensiero femminista e trovano spunti fondamentali nel poststrutturalismo e decostruzionismo francese, negli studi che uniscono psicologia e linguaggio. Importanti per gli studi di genere sono anche gli studi gay e lesbici e il postmodernismo. Questi studi non costituiscono un campo di sapere a sé stante, ma rappresentano innanzitutto una modalità di intepretazione. Sono il risultato di un incrocio di metodologie differenti che abbracciano diversi aspetti della vita umana, della produzione delle identità e del rapporto tra individuo e società, individuo e cultura. Per questo motivo una lettura gender sensitive, attenta agli aspetti di genere, è applicabile a pressoché qualunque branca delle scienze umane, sociali, psicologiche e letterarie, dalla sociologia all'antropologia, alla letteratura, alla teologia, alla politica, alla demografia ecc. Soprattutto ai loro inizi, ma in parte anche oggigiorno, gli studi di genere sono caratterizzati da una impronta politica ed emancipativa. Sono infatti strettamente connessi alla condizione femminile e a quella di soggetti minoritari: “Le differenze che esistono tra i sessi in natura si sono prestate, nel corso della storia, alla costruzione di un sistema di disuguaglianze che vede assegnato alla donna uno status inferiore, in virtù del quale la divisione del lavoro, i compiti quotidiani, l’accesso alla sfera intellettuale e simbolica, la distribuzione del potere, si sono organizzati nel tempo lungo una profonda asimmetria, a discrimine e a svantaggio delle donne” (Piccone Stella – Saraceno, 1996).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

colori
diversità sensibilità differenziazione
donne uomini
emozioni
font linee grafica
gender studies
genere sesso
glamorgan
grafica
interaction design
internet web www css
linguaggio
marketing
musica
personalizzazione
persuasione empatia
pubblicità utilità
regimi narrativi
semiotica cultura società
stile
target
web 2.0

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi