Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio del ciclo di vita prodotto/processo relativo a combustibili per autotrazione a fuell cell

L'obbiettivo della tesi è quello di valutare le emissioni inquinanti e i consumi energetici dei combustibili per gli innovativi motori a Fuel Cell, attraverso la metodologia di LCA, al fine di dimostrare che la produzione di energia attraverso la combustione deve essere messa da parte per garantire un futuro alle prossime generazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La crescita di sensibilità verso temi ambientali, quali il buco dell’ozono e l’effetto serra, rappresenta, in questo ultimo scorcio di secolo, uno dei grandi motori di cambiamento dell’economia mondiale. L’innalzamento della temperatura terrestre e l’inquinamento atmosferico sono solo alcuni degli effetti di una non corretta gestione dello sfruttamento delle risorse terrestri da parte della collettività. Il previsto esaurimento delle fonti primarie di energia, cioè quelle derivanti dal petrolio, inducono il mondo economico–industriale ad indirizzarsi verso un sistema che pur garantendo il continuo sviluppo tecnologico, deve assicuri anche la sopravvivenza per le generazioni future, quale lo sviluppo sostenibile. Una volta individuate le principali cause dell’inquinamento i governi dopo essersi incontrati in diverse conferenze mondiali sull’ambiente (Trattato di RIO 1992, mandato di Berlino 1994, conferenza di Buenos Aires 1998) hanno definito diverse linee direttive, che tutte le nazioni industrializzate avrebbero dovuto seguire per garantire il miglioramento delle condizioni ambientali; alcune di tali linee guida sono state già recepite dalla Comunità Europea e tramutate se non in leggi in incentivi statali come avvenuto per le marmitte catalitiche in Italia. L’Unione Europea ha orientato il proprio “Quinto Programma di azione in campo ambientale“ verso la realizzazione di strumenti innovativi diretta all’avvio di una collaborazione più stretta con il mondo delle imprese. La metodologia finalizzata alla valutazione degli effetti ambientali legati all’intero ciclo di vita di un determinato prodotto o materiale, attraverso la rilevazione puntuale del consumo energetico correlato alle singole fasi produttive, nonché della quantità di emissioni e rifiuti rilasciata

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Michele Vivese Contatta »

Composta da 280 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3448 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.