Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La crisi dei mutui subprime: cronologia, aspetti e ripercussioni internazionali

A partire dall'analisi dei mutui subprime, del loro utilizzo e della loro commercializzazione considerando le variabili macroeconomiche americane ed europee, l'elaborato fornisce una cronistoria della crisi dei mutui americani attraverso l'intervento delle banche centrali e analizza gli effetti della crisi sugli scenari economici internazionali.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Con questo elaborato si intende analizzare la recente crisi dei mutui americani denominata “crisi dei mutui subprime” , nonché gli effetti e le ripercussioni che ha generato nei principali mercati internazionali, cercando di individuare e analizzare i possibili andamenti dell’economia mondiale per il 2008 e nel medio periodo. Nella prima parte dell’elaborato viene data una spiegazione al significato e al funzionamento dei mutui subprime dando un particolare rilievo alla tipologia di clientela che sottoscriveva questa forma di finanziamento, fino al crollo delle principali imprese di investimento che erogavano questo strumento finanziario. La seconda parte fornisce un’informazione generale sul contesto macroeconomico mondiale, specialmente per quanto riguarda gli Stati Uniti e l’Italia, attraverso il quale si potrà effettuare un raffronto sulla situazione prima della crisi e successivamente fino ai primi mesi del 2008. La terza parte analizza lo scoppio della crisi cercando di identificare le principali cause e il ruolo degli operatori interessati. Tutto ciò partendo dalla politica dei bassi tassi di interesse, portata avanti dall’ex Governatore della Banca Centrale Americana Alan Greenspan, fino, nella seconda parte del 2007, al conseguente aumento delle insolvenze dovuto al crollo dei prezzi degli immobili negli Stati Uniti. La parte successiva è riservata alla cronistoria della crisi a partire dai primi giorni dell’estate del 2007, fino all’ultimo vertice, svoltosi a Tokyo nel febbraio 2008, dove si è discusso principalmente delle turbolenze dei mercati finanziari e del ruolo delle Banche Centrali al fine di scongiurare il pericolo di recessione. L’ultima parte analizza effetti e ripercussioni della crisi dei mutui americani, a partire dall’aumento della rata del mutuo sottoscritto fino al conseguente coinvolgimento sugli scenari delle economie internazionali. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Rossettini Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9808 click dal 13/05/2008.

 

Consultata integralmente 52 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.