Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rappresentazione dei protocolli clinici: uno strumento per il supporto alle decisioni

Lo scopo di questo lavoro è fornire ai lettori una dettagliata ed esauriente spiegazione riguardo il delicato tema dell’affiancamento dei sistemi automatici al lavoro quotidiano, impegnativo e difficile del personale medico; naturalmente senza sostituire le capacità del medico, la sua adeguatezza nel prendere decisioni e nel metodo d’utilizzo dei protocolli esistenti in letteratura medica.
Viene fatta quindi una vasta panoramica sulla definizione, utilizzo, benefici e limiti dei protocolli medici, che nell’elaborato chiameremo anche Clinical Guidelines.
Infine verrà presentato l’applicativo software sviluppato, con la speranza di riuscire a spiegare al meglio le scelte delle soluzioni adottate e che queste riescano a risolvere le finalità del lavoro svolto nel modo più completo ed esauriente.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 DECISIONE E RAGIONAMENTO IN AMBITO MEDICO 2 1 Decisione e ragionamento in ambito medico 1.1 Introduzione L’impiego delle tecniche informatiche nella costruzione di sistemi di sup- porto alla decisione, ha portato alla definizione di un vero e proprio mo- dello della conoscenza medica, basato sull’analisi dei metodi con cui que- sta è abitualmente acquisita, elaborata e utilizzata: ciò ha permesso di identificare i comportamenti più caratteristici e "funzionalmente" più ido- nei per effettuare decisioni diagnostiche e terapeutiche appropriate. Data l’ampiezza della conoscenza oggi disponibile, è necessario che l’or- ganizzazione del sapere medico sia tale da non annullare la necessaria visione di insieme. Abitualmente ci si riferisce a due distinti modelli: nel primo l’organizzazione della conoscenza è focalizzata sui problemi clinici ("problem-centered") e si propone di aumentare ed ottimizzare la dispo- nibilità diretta di informazioni in funzione dell’azione; nel secondo il pro- cesso è invece focalizzato su uno specifico paziente ("patient-centered") allo scopo di raggiungere una migliore integrazione tra le informazioni di- sponibili. Proprio riguardo al secondo modello trovano spazio le Clinical Guidelines che nel successivo paragrafo verranno trattate con maggiore attenzione, argomento centrale di questa tesi; concentrata sullo sviluppo di un sistema informatico di supporto alle decisioni mediche. Il processo decisionale ha, con tutta evidenza, grande rilevanza nella pra- tica quotidiana della professione medica. Oltre alla formazione di una cor- retta diagnosi il medico dovrà scegliere l’intervento terapeutico più adatto e valutarne gli esiti sul paziente. Errori di conoscenza, di ragionamento e di scelta sono purtroppo sempre possibili in un ambito di attività come quello del medico di fronte alla malattia, in cui le condizioni di incertezza non sono rare. La necessità di studiare i meccanismi di formazione delle decisioni e di

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Gaetano Laganà Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 677 click dal 23/05/2008.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.