Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il problema delle fortificazioni nell'alto medioevo: il caso di Lesa

L'individuazione delle fortificazioni costruite nell'Alto Medioevo non è cosa facile. Il castrum di Lesa, nonostante le condizioni di degrado in cui versa, ha consentito, attraverso l'analisi delle fonti toponomastiche, storiche e l'analisi della muratura, di giungere ad ipotesi interessanti.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Lo scopo del presente lavoro è quello di discutere la funzione e la data di costruzione della fortificazione situata a Villa Lesa, frazione di Lesa, località del Novarese che si trova a pochi Km da Arona, sulla riva del lago Maggiore. Il "Castellaccio" - così è chiamata la fortificazione dagli abitanti del luogo - è stato scelto come oggetto dell'indagine, perché la sua pianta, quasi perfettamente quadrata con una torre angolare sporgente, la sua posizione, in un punto importante del sistema di comunicazione lacuale, e alcune caratteristiche della sua struttura descritte da Nigra 1 , sembravano attestare, in base ad alcuni confronti nell'Italia settentrionale 2 , l'origine dell'edificio in età tardo antica. L'interesse per la struttura è stato suscitato anche dal fatto che la sua tipologia è senza riscontro nell'area novarese. L'individuazione delle fortificazioni appartenenti all'età tardo antica e altomedievale non è però cosa facile, soprattutto quando la struttura è stata riutilizzata in epoche successive a quella di fondazione, con conseguenti riadattamenti e restauri, e in certi casi murature alle quali era stata attribuita una datazione alta su basi effimere, sono state ricondotte, da analisi delle murature, ad un'età meno antica 3 . 1 NIGRA, 1937, pp. 57 - 58. 2 Come si vedrà nel primo capitolo un possibile confronto per la pianta e per la posizione del castello, sulla riva del lago, è la fortificazione tardo antica di S. Maria di Rezzonico; per quanto riguarda un elemento della struttura descritto dal Nigra, e cioè le arcate cieche lungo le mura, un esempio analogo si ritrova a proposito del castrum Radi, anch'esso tardo antico. 3 GELICHI, 1997, p. 131.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Barbara Quaglia Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2596 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.