Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’interruzione volontaria della gravidanza nelle adolescenti: ricerca sugli aspetti emotivi e motivazionali

Questo studio nasce dall’intenzione di mettere in evidenza una problematica forse troppo spesso trascurata, l’interruzione volontaria di gravidanza nelle adolescenti, a vantaggio di altre tematiche connesse al periodo successivo all’età infantile come il disagio, la devianza, i rapporti interpersonali.
Ma la sessualità, il modo in cui viene vissuta, gli atteggiamenti, le conoscenze in materia dovrebbero essere di maggiore attenzione soprattutto nelle scuole e nei luoghi di socializzazione dei giovani, considerati i punti di partenza delle prime storie d’amicizia e d’amore.

Proprio l’amore o la convinzione di provarlo, conduce molti giovani ad anticipare l’età dei primi rapporti sessuali e spesso la scarsa informazione, si traduce in comportamenti a rischio sia per la salute fisica ma anche psichica.
Il mancato utilizzo di metodi contraccettivi, il timore di affidarsi ai servizi pubblici per avere maggiori delucidazioni, ma anche la semplice incoscienza tipica e giustificata in età adolescenziale, può creare situazioni difficili che improvvisamente dividono in maniera definitiva l’era della spensieratezza da quella adulta fatta di problemi e decisioni importanti.
La decisione di interrompere una gravidanza, oggi, viene spesso presa con leggerezza, senza tenere adeguatamente in conto le conseguenze sul corpo della donna ma soprattutto nella mente.

Un fenomeno quello dell’interruzione volontaria di gravidanza che oggi interessa particolarmente giovani ragazze, appartenenti ad una fascia d’età che non dovrebbe avere questi problemi e che dovrebbe vivere l’inizio dell’età adulta in totale serenità, rispettando il tempo giusto per ogni esperienza.
Attraverso questa ricerca, si vuole fare un excursus sulla storia dell’aborto, sulla legge che nel 1978 lo ha reso legale in Italia, mettendo in luce come nel tempo il fenomeno si è evoluto, interessando di volta in volta un target differente.
L’attenzione è posta sulle conoscenze relative alla salute riproduttiva, che i giovani oggi dimostrano di avere, le motivazioni che inducono ad interrompere la gravidanza, la possibilità di trovare appoggio nella rete familiare e sociale, sottolineando le problematiche post-abortive e come tale fenomeno possa essere ridimensionato.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Questo studio nasce dall’intenzione di mettere in evidenza una problematica forse troppo spesso trascurata, l’interruzione volontaria di gravidanza nelle adolescenti, a vantaggio di altre tematiche connesse al periodo successivo all’età infantile come il disagio, la devianza, i rapporti interpersonali. Ma la sessualità, il modo in cui viene vissuta, gli atteggiamenti, le conoscenze in materia dovrebbero essere di maggiore attenzione soprattutto nelle scuole e nei luoghi di socializzazione dei giovani, considerati i punti di partenza delle prime storie d’amicizia e d’amore. Proprio l’amore o la convinzione di provarlo, conduce molti giovani ad anticipare l’età dei primi rapporti sessuali e spesso la scarsa informazione, si traduce in comportamenti a rischio sia per la salute fisica ma anche psichica. Il mancato utilizzo di metodi contraccettivi, il timore di affidarsi ai servizi pubblici per avere maggiori delucidazioni, ma anche la semplice incoscienza tipica e giustificata in età adolescenziale, può creare situazioni difficili che improvvisamente dividono in maniera definitiva l’era della spensieratezza da quella adulta fatta di problemi e decisioni importanti. La decisione di interrompere una gravidanza, oggi, viene spesso presa con leggerezza, senza tenere adeguatamente in conto le conseguenze sul corpo della donna ma soprattutto nella mente.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Valentina Bordino Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5879 click dal 22/05/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.