Skip to content

I disturbi del comportamento alimentare psicogeno

Informazioni tesi

  Autore: Laura Maria Iole Secci
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Science in Human Behavior
Anno: 2008
Docente/Relatore: Michele Campanelli
Istituito da: University of ecoforum for peace
Dipartimento: Lugano (Svizzera)
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

Ogni persona che sta risolvendo un disturbo alimentare, si trova ad affrontare numerose battute di arresto prima che i problemi alimentari divengano un ricordo. Informare la paziente e renderla consapevole che possono presentarsi delle ricadute, può già aiutarla a non cadere nel panico, prospettandole che si possono avere anche temporanee perdite di controllo sulle abbuffate e, quindi sull'attacco bulimico.

OBIETTIVO: Combattere la tendenza all'ineluttabilità dell'attacco bulimico per la presenza di uno stato di sfiducia o di hopelessness.

METODOLOGIA: Rivisitare le cause o gli antecedenti esterni o interni, il loro peso, la loro valenza nel produrre il ripetersi della crisi. Cause fisiologiche: l'abbuffata può essere la diretta conseguenza della restrizione dietetica. Attraverso il desiderio di cibo il corpo avverte che non sta ricevendo il nutrimento sufficiente. Anche l'alcool e droghe riducono ogni inibizione psichica, e predispongono ad un aumento dell'alimentazione. Cause psicologiche: noia, depressione, stress, solitudine, inducono ad abbuffarsi perché il cibo, nelle prime fasi, aiuta a superare emozioni negative. Anche una semplice trasgressione può demoralizzare a livello tale da indebolire l'auto-controllo e facilitare l'abbuffata.

TERAPIA: Seguire pasti regolari per ridurre il desiderio di cibo; non saltare i pasti dopo un'abbuffata perché questo programma la prossima; utilizzare in modo più incisivo strategie precedentemente utilizzate appena vengono avvertiti i primi segnali premonitori:

a) rilassamento muscolare, BfB training, training autogeno;
b) tecniche di rinvio delle crisi: contattare il terapeuta ad es., ogni mezz'ora nel tentativo di procrastinare la crisi. Spesso entrare in contatto con il terapeuta può essere sufficiente a sviluppare una reazione emotiva positiva che aiuterà la paziente a mantenere l'autocontrollo;

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 4 CAPITOLO 1 LA TERAPIA E LA PREVENZIONE DELLA BULIMIA NERVOSA 1.1. L’ approccio psicoterapico alla bulimia nervosa: le terapie individuali, le terapie di gruppo, la terapia familiare Negli ultimi quindici anni sono emersi due principali approcci nel trattamento della bulimia nervosa: quello psicoterapico e quello farmacologico. Per ciascun tipo di trattamento sono stati condotti numerosi studi volti a verificarne l'efficacia. La psicoterapia della bulimia nervosa viene generalmente praticata su base ambulatoriale. L'ospedalizzazione è considerata utile solo quando sussistono condizioni particolari, quali il rischio di suicidio, gravi alterazioni e scompensi fisiologici indotti dalle diete, dalla pratica del vomito e dell'uso di lassativi (es. un peso molto basso), estremo isolamento sociale, fallimento del trattamento ambulatoriale. In tali casi, il ricovero della paziente mira in primo luogo ad interrompere il modello alimentare alterato: i soggetti seguono un'alimentazione controllata e sono costantemente seguiti da un'infermiera che assiste ai pasti e controlla che in seguito non vengano attuate pratiche eliminatorie. Contemporaneamente, viene iniziata una psicoterapia individuale e/o di gruppo, unita mente ad un trattamento farmacologico adeguato. Diverse forme di psicoterapia, sia individuale che di gruppo, sono state elaborate per il trattamento della patologia. Riferendoci alle psicoterapie individuali, il tipo di approccio attualmente più usato è quello di tipo cognitivo – comportamentale. Un'altra forma di psicoterapia individuale è la terapia interpersonale. Il fondamento teorico di questa terapia parte dall'assunto che la patologia alimentare sia originata e sostenuta da una serie di eventi interpersonali stressanti che si verificano nel corso della vita del soggetto, come tutti i cambiamenti di ruolo e gravi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi