Skip to content

Caratterizzazione acustica delle macchine frigorifere mediante tecnica intensimetrica

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo De Pascalis
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Lecce
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria meccanica
  Relatore: Giuseppe Starace
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 221

Sino a pochi anni fa la tecnica di stima dei livelli sonori prodotti da una macchina prevedeva il calcolo della potenza acustica mediante la determinazione dei livelli di pressione sonora nei pressi della sorgente stessa. La successiva elaborazione dei dati acquisiti conduceva ad un unico valore finale che veniva considerato caratteristico del rumore generato. Ogni macchina frigorifera disponeva di una targa identificativa su cui, tra gli altri parametri, veniva indicato il livello di pressione (o in alcuni casi di potenza) acustica complessiva. Una simile procedura di caratterizzazione non consentiva di asserire nulla sul percorso di propagazione del suono dalla sorgente, sulla sua direttività o sulla differente distribuzione delle emissioni sonore dalle superfici della macchina. Ciò conduceva necessariamente alla conseguenza per cui un’indagine dettagliata mirante all’abbattimento del rumore prodotto risultava se non impossibile, sicuramente molto impegnativa, difficoltosa e necessitante di un così elevato dispendio temporale che solo poche case produttrici erano disposte a sostenere, e solo per alcuni dei propri prodotti. Negli ultimi anni, tuttavia, la formalizzazione matematica della teoria dell’Intensimetria Acustica ha permesso di superare completamente e definitivamente tutti i limiti della tecnica tradizionale di stima del rumore prodotto dalle sorgenti consentendo analisi acustiche prima inimmaginabili.
Data la giovane età della teoria e la scarsità di pubblicazioni in lingua italiana, l’autore ha ritenuto fondamentale l’esposizione dettagliata dei principi fondanti della materia. I primi capitoli sono quindi dedicati ad un’ampia descrizione delle basi fisico-matematiche dell’intensimetria acustica.
Dopo ciò, la trattazione prosegue mirando all’effettivo corpo dell’opera: il sostegno della tesi secondo cui l’utilizzo della tecnica intensimetrica nella caratterizzazione acustica delle macchine frigorifere consente di ottenere vantaggi che precedentemente erano considerati impervi e molto difficoltosi da raggiungere. Si dimostra, infatti, come con un’unica campagna di misurazioni su un refrigeratore sia possibile definirlo completamente e dettagliatamente dal punto di vista acustico e come i risultati raggiunti costituiscano una solida base di partenza per ogni possibile considerazione futura mirante alla riduzione del rumore emesso.
In particolare, dopo aver classificato, definito e richiamato tutte le norme in materia di misurazione dei livelli di rumore delle macchine, è stato effettuato un confronto sperimentale su una macchina di prova mediante dati raccolti in campo tra le tecniche tradizionale e intensimetrica, mettendo in luce i pregi e i difetti di ognuna di esse. Successivamente è stata descritta nel dettaglio la campagna di misure condotta su un refrigeratore adibito al condizionamento dell’aria. L’analisi che ne segue si avvale di tutte le possibilità di indagine messe a disposizione dalla teoria intensimetrica. Infine, è stato progettato, realizzato e valutato nelle prestazioni un sistema fonoassorbente capace di abbattere i livelli di pressione sonora prodotti dal refrigeratore sotto indagine.
L’ultimo capitolo riassume i risultati raggiunti e le tante considerazioni derivanti, per poi esporre alcune tra le prospettive future di impiego della tecnica intensimetrica, ma soprattutto proporre un nuovo e innovativo metodo di caratterizzazione acustica delle macchine frigorifere.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione 1 Tra prima e seconda rivoluzione industriale, la presa di coscienza dell’uomo di poter sfruttare le conoscenze accumulate nei lunghi anni della propria storia per produrre beni materiali atti a soddisfare i bisogni di ogni strato sociale ha condotto ai giorni nostri alla più ampia diffusione di macchine e oggetti in generale dei quali ogni individuo non può più fare a meno. Solo da poco tempo, però, l’umanità ha imparato a proprie spese che ad ogni beneficio corrisponde un costo, un risvolto della medaglia. L’utilizzo indiscriminato delle risorse del pianeta ha portato con sé un alto livello di inquinamento ambientale e non solo. L’ampia diffusione di macchinari di ogni tipo, di apparecchi illuminanti, di strumenti rumorosi ha decuplicato gli stimoli nocivi che i nostri organi sensoriali devono quotidianamente sopportare. Ecco i motivi per i quali la cultura tecnica moderna non guarda più esclusivamente a quanto di nuovo si potrebbe inventare, scoprire o realizzare, ma anche a come il vecchio, ciò che è già stato prodotto, possa essere migliorato e reso inefficace nel provocare disturbo a chi lo utilizza. Il presente lavoro si pone proprio ciò come fine ultimo. La maturità delle macchine per “produrre freddo o caldo” in ambienti chiusi consente ormai risparmi sull’energia utilizzata molto elevati (anche se ancora tanto vi è da fare), ma d’altro canto dimostra poca sensibilità ai fastidi provocati per le forti emissioni di rumore. Prefazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acustica
caratterizzazione
chiller
frigorifero
intensimetria
intensità acustica
pompa di calore
refrigeratore

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi