Skip to content

Sperimentazione dell’Activity Based Management nelle aziende sanitarie

Informazioni tesi

  Autore: Mauro Laurenziello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Roberto Maglio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 133

Il sistema sanitario italiano, come peraltro quello di diversi paesi industrializzati, sta attraversando una fase di profondo cambiamento istituzionale, organizzativo e gestionale. Il processo di aziendalizzazione avviato con il d.lgs 502/92 e riaffermato con la riforma avviata dal d.lgs 229/99 spinge le aziende sanitarie a misurarsi concretamente con l’individuazione delle linee di intervento e delle priorità e con la gestione dei processi di cambiamento. In particolare la necessità di conseguire l’equilibrio gestionale di bilancio, l’introduzione di un sistema di finanziamento correlato alle prestazioni, la maggiore responsabilizzazione economica sui risultati e sull’impiego delle risorse e l’attivazione di logiche concorrenziali attraverso la caduta dei vincoli alla mobilità dei cittadini, hanno progressivamente portato alla revisione delle logiche organizzativo-gestionali storicamente presenti nelle strutture sanitarie pubbliche e all’introduzione di strumenti di gestione più evoluti. In tale contesto si inserisce l’approccio Activity Based Management, quale nuova filosofia di gestione «con l’obiettivo di individuare il flusso di attività necessario a soddisfare i fabbisogni dei clienti e confrontarlo con quello delle attività correntemente svolte in azienda, in modo da rendere i due flussi compatibili» . L’idea di fondo consiste nel progettare un sistema che consenta, attraverso la rilevazione di fenomeni specifici, di analizzare le modalità con le quali è gestito l’oggetto fondamentale di riferimento dell’azienda: il paziente. Questo approccio è basato sull’assunto che, per consentire ai dirigenti medici di attivare le azioni necessarie per governare i risultati (sanitari e gestionali) dell’azienda, è necessario progettare un sistema di informazioni che evidenzi il processo assistenziale seguito dal paziente e le singole attività utilizzate, allo scopo di risolvere specifici problemi di salute. Il monitoraggio di tali informazioni, sistematico e continuo nel tempo, deve consentire ai soggetti direttamente coinvolti nel processo produttivo di mettere in discussione le modalità di lavoro abituali e la combinazione (sequenza logica e collocazione temporale) dei diversi fattori produttivi impiegati in un’ottica di confronto sempre più attenta ai risultati di salute ottenuti. Il presente lavoro ben chiarisce questi aspetti, dedicando in particolare il primo capitolo all’inquadramento concettuale di questo innovativo strumento di management. Dal perché focalizzarsi sulle attività, il discorso si allargherà verso l’Activity Based Costing e l’Activity Based Management. Nel secondo capitolo, in un certo senso preludio al caso aziendale trattato, si cercherà di fornire un’analisi degli aspetti tecnici e delle problematiche che riguardano le diverse fasi in cui si articola l’implementazione di un progetto di Activity Based Management, illustrando gli strumenti e le tecniche che a tal fine possono essere impiegati. L’ultimo capitolo intende porsi come una finalizzazione del percorso logico svolto nei capitoli precedenti, grazie alla realizzazione sul campo di un progetto di Activity Based Management, secondo l’approccio seguito e sostenuto nell’arco di tutto questo lavoro. Si tratta di una sperimentazione promossa dalla Scuola Superiore Sant’Anna in collaborazione con lo Studio Madruzza & Associati e con l’Azienda USL 3 di Pistoia, un’azienda partecipante al network dell’Osservatorio di Change Management in Sanità, presso la quale è stata realizzata .

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il sistema sanitario italiano, come peraltro quello di diversi paesi industrializzati, sta attraversando una fase di profondo cambiamento istituzionale, organizzativo e gestionale. Il processo di aziendalizzazione avviato con il d.lgs 502/92 e riaffermato con la riforma avviata dal d.lgs 229/99 spinge le aziende sanitarie a misurarsi concretamente con l individuazione delle linee di intervento e delle priorit e con la gestione dei processi di cambiamento. In particolare la necessit di conseguire l equilib rio gestionale di bilancio, l introduzione di un sistema di finanziamento correlato alle prestazioni, la maggiore responsabilizzazione economica sui risultati e sull impiego delle risorse e l attivazione di logiche concorrenziali attraverso la caduta dei vincoli alla mobilit dei cittadini, hanno progressivamente portato alla revisione delle logiche organizzativo-gestionali storicamente presenti nelle strutture sanitarie pubbliche e all introduzione di strumenti di gestione piø evoluti. La tradizionale configurazione di base delle organizzazioni sanitarie riconducibile allo schema funzionale e il progressivo processo di specializzazione e frammentazione delle attivit , c onsolidatosi negli ultimi cinquant anni in risposta a esigenze di perfezionamento delle conoscenze, non sono piø oggi in grado di rispondere ai principali fabbisogni organizzativi che emergono nelle aziende sanitarie.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

abc
abm
activity based costing
activity based management
analisi dei costi
analisi e contabilità
analisi per processi
contabilità
contabilita aziendale
gestione per processi
metodologie di contabilità
percorsi assistenziali
percorsi aziendali
processi aziendali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi