Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Laboratorio in Matematica

Ho cercato di tracciare un percorso didattico sulla parabola e sull’ellisse, che si affianchi alle lezioni ed esercitazioni tradizionali e che miri ad una maggior comprensione delle definizioni e delle principali proprietà delle due coniche.
A partire da alcune attività dove lo studente manipola in prima persona la carta o utilizza supporti software si arriva alla definizione, alla costruzione geometrica, alla dimostrazione di alcune proprietà e alla presentazione di applicazioni reali.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Le problematiche Nel biennio di studi della SSIS ho potuto riflettere e approfondire su molte tema- tiche pedagogiche e didattiche che mi hanno aiutato e sostenuto nella scoperta e formazione dell’identita` del docente. E` stato un percorso formativo esperienziale dove, a partire dallo studio delle dinamiche adolescenziali e di alcune problematiche didattiche, sono stata condotta prima all’osservazione in classe dell’intervento del docente e poi ad entrare in prima persona nel ruolo dell’insegnante e a trarne spunti di riflessione. Nel periodo di tirocinio ho osservato che gli studenti riscontrano molte dif- ficolta` nell’affrontare lo studio della matematica, che viene vista con maggiore diffidenza e preconcetto, rispetto ad altre materie per la sua poca concretezza e la sua lontananza dalla vita reale. E` spesso considerata una materia fredda, astratta e troppo ricca di passaggi meccanici per riuscire a intravvedere al suo interno non solo “un’utilita` sociale”, ma anche un po’ di creativita` tipica di altre materie umanistiche. Da questa visione sembra quasi che nasca una repulsione nei confronti della matematica, che porta gli studenti a studiare definizioni e concetti a memoria e di svolgere esercizi solo al fine di raggiungere la sufficienza nella prova scritta. In effetti come citato anche da H. Mayer “La parte nettamente predominante di oggetti, concetti, operazioni e procedimenti che gli alunni incontrano durante le lezioni di matematica non ha alcuna relazione con la loro vita reale [...] La matematica appare nulla piu` se non un’invenzione della scuola, come un prodotto artificiale e misterioso” [4] Per un insegnante diventa di primaria importanza riuscire a favorire la com- prensione della materia, attuando nuove strategie e utilizzando metodi diversi dalle lezioni tradizionali. In quest’ottica si inserisce la proposta dell’UMI (Unione Matematica Ita- liana) descritta nel documento “Matematica 2003”, dove viene presentato un percorso didattico per la scuola secondaria1, nel quale emerge l’importanza che 1Nel documento UMI Matematica 2001 ci sono le indicazioni per la scuola primaria e 3

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Barbara Battilana Contatta »

Composta da 34 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1969 click dal 24/06/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.