Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Browser innovativi per il Semantic Web: facet su ontologie di dominio

Questo lavoro si occupa del Semantic Web dal lato utente,quindi delle possibili tecniche per rendere fruibili i suoi mezzi al maggior numero di utenti. Si focalizza in particolare l'attenzione su come mostrare un grafo contenente dati e meta-dati nel modo più comprensibile e utile, considerando che i progetti esistenti in merito consistono principalmente in strumenti realizzati per lo sviluppatore. Sono analizzati e valutati i possibili approcci per la progettazione di un browser per il Semantic Web, nonché una presentazione e valutazione dei progetti esistenti, sia in merito a browser universali, sia in merito a browser di dominio.
Infine esponiamo l'architettura e giustifichiamo alcune scelte implementative del nostro progetto, il cui obbiettivo è stato di realizzare uno strumento per creare browser di dominio per DBin. Sono illustrati il modello BrainLet, che permette la creazione guidata di browser di dominio, e il modello Annotation, che permette di creare tipi di Annotazioni specifiche di dominio.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione Da piu` parti e da tempo si chiede un Web organizzato in modo piu` intel- ligente, utile e sicuro, un Web piu` orientato al significato, piuttosto che ai bit: ormai il Semantic Web e` ritenuto da molti una necessita`. Questo lavoro si occupa del Semantic Web dal lato utente, quindi delle possibili tecniche per rendere fruibili i suoi potenti mezzi al maggior numero di persone. Si focalizza in particolare l’attenzione su come mostrare un grafo contenente dati e metadati nel modo piu` comprensibile e utile, considerando che i pro- getti esistenti in merito consistono meramente in strumenti realizzati per lo sviluppatore. Viene prima fatta una panoramica sullo scenario del Web attuale, sulla sua evoluzione, e sulla necessita` dell’adozione del Semantic Web. Vengono quindi esposte le iniziative in merito e gli standard proposti per risolvere i problemi di rappresentazione dei dati e dei metadati. In particolare ci si sofferma sulle iniziative della W3C, in quanto sono de facto le piu` seguite ed interessanti, come RDF, RDF Schema, OWL e l’architettura del Semantic Web proposta. Segue un presentazione sul Semantic Web peer-to-peer, sulle problemati- che derivanti dall’adozione di tale architettura e sui progetti e sugli approcci proposti. Quindi viene presentato il progetto DBin e la sua struttura. Ci si sofferma 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Onofrio Panzarino Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 855 click dal 26/06/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.