Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I rischi connessi ai nuovi strumenti dell'ingegneria finanziaria: la crisi dei mutui subprime

In questa tesi si cercherà di studiare il comportamento dell'economia americana e delle conseguenze a livello di intero mercato attraverso l'analisi dei parametri che hanno permesso di definirla ''recessione'' (ricordando che si definisce recessione il fenomeno per cui il prodotto interno lordo reale diminuisce per almeno due trimestri consecutivi). Nel prosieguo della trattazione si vedrà che ciò è dimostrato dal rapporto dell'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) che calcola una riduzione nell'ordine dell'1\% per gli anni 2008-2009. I fattori, comunque, da prendere a riferimento per poter esprime un giudizio circa lo stato di ''recessione'' sono l'aumento della disoccupazione, la diminuzione del tasso di interesse in seguito alla riduzione della domanda di credito da parte delle imprese, l'aumento del tasso di inflazione causato dalla svalutazione del dollaro nonché il crollo dei prezzi delle abitazioni che verranno ampiamente dibattuti nella seconda parte della tesi. Sembra, dunque, che l'aumento eccessivo dei consumi e la creazione di nuovi strumenti finanziari (molto rischiosi e di difficile gestione) abbiano scatenato perdite per miliardi di dollari. Nella tesi si mostrerà quali sono questi strumenti utilizzati e come vengono introdotti sul mercato; quali sono le procedure a cui debbono attenersi le società che li emettono e i modelli attraverso i quali vengono prezzati nonché le variabili che li influenzano e i relativi rischi impliciti.

In particolare, nel primo capitolo si mostreranno le possibili classificazioni delle Asset Backed Securities, il concetto di cartolarizzazione e le tipologie di soggetti che vi partecipano nonché le tecniche di copertura sviluppatesi per fronteggiare il rischio di credito, di cambio, di Paese, di liquidità e di tasso di interesse, oltre a rilevare quali siano le variabili che maggiormente incidono sulla quantificazione dello spread rischiesto dal mercato. Nel secondo capitolo si studieranno i Collateralized Debt Obligation, la loro classificazione, la loro struttura e le ragioni che hanno spinto tale strumento ad essere ampiamente richiesto dal mercato. In particolare si studierà come le società di rating attribuiscono il relativo score attraverso l'uso di un modello denominato Binomial Expansion Method (BET). Si guarderà, inoltre, alla valutazione di un CDO anche per il tramite di un modello che classifica il defaul come la chiave centrale per il pricing dello stesso. Nel terzo capitolo si studieranno i Mortgage Backed Securities, le loro caratteristiche principali e la relativa struttura con lo sviluppo di possibili piani di ammortamento osservabili sui mercati. Si applicheranno, poi, al caso specifico degli MBS due tecniche di copertura viste nel primo capitolo quali il credit tranching e l'overcollateralisation, con esempi creati appositamente. Infine, come per il caso dei CDO, si valuteranno gli MBS attravero formule e modelli utilizzati in letteratura e si cercherà di replicarli con simulazioni di MonteCarlo comparando i risultati con obbligazioni standard in termini di duration e di convessità.

Infine, l'ultima parte della tesi mostrerà la situzione dell'economia americana comparandola con quella italiana,la tipologia di mutui altamente rischiosi che sono stati concessi in un periodo di bassi tassi di interesse e le strategie attese delle Banche Centrali nonché l'effetivo danno, in termini di miliardi di dollari, per tutto il comparto bancario e le aspettative del mercato.

Mostra/Nascondi contenuto.
0.0. Introduzione 5 Ringraziamenti Desidero ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine durante questo lavoro di tesi. In particolar modo desidero ringraziare i miei genitori, per avermi dato la possibilità di intraprendere la carriera universitaria. Un grandissimo ringrazia- mento va a Silvia, per essermi stata sempre vicina in questi due anni, per avermi sopportato anche nei momenti di gran difficoltà e per avermi sempre dato una paro- la d'incoraggiamento. Desidero ringraziare anche il professor Menoncin per avermi accolto come tesista, per avermi aiutato anche in esami non di sua competenza e per avermi indirizzato sempre verso la strada giusta da intraprendere. Ringrazio anche il professor Casarin per avermi spiegato matlab saltando più di una volta il pranzo. Ringrazio mio fratello per le risate fatte insieme anche se ultimamente non lo vedo quasi più. Un ringraziamento alla mia amica Rosa che mi ha passato gli appunti delle materie ed era sempre disponibile quando incontravo difficoltà nel- la preparazione di un esame. Ringrazio anche mia nonna per avermi interrotto il più possibile mentre scrivevo la tesi. Un ringraziamento particolare va a Mazzalai Andrea per avermi fornito materiale sulla seconda parte della tesi. Infine, desidero ringraziare tutti i ragazzi che ho conosciuto in questi anni di studi sia all'università, sia in compagnia. Introduzione In questa tesi si cercherà di studiare il comportamento dell'economia americana e delle conseguenze a livello di intero mercato attraverso l'analisi dei parametri che hanno permesso di definirla recessione (ricordando che si definisce recessione il fenomeno per cui il prodotto interno lordo reale diminuisce per almeno due trime- stri consecutivi). Nel prosieguo della trattazione si vedrà che ciò è dimostrato dal rapporto dell'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economi- co) che calcola una riduzione nell'ordine dell'1% per gli anni 2008-2009. I fattori, comunque, da prendere a riferimento per poter esprime un giudizio circa lo stato

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Mirko Sacchini Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4174 click dal 03/07/2008.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.