Skip to content

Partecipazione popolare e sviluppo locale: il Virhembe Economic Planning Forum (Kenya)

Informazioni tesi

  Autore: Armando Gaetaniello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze geografiche
  Relatore: Giorgio Botta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 75

Cosa vuol dire cooperazione? Quali dinamiche sono messe in moto grazie ad attività che si prefiggono di andare a vantaggio di popolazioni mediamente di basso reddito? Senza puntare a rispondere in generale, questa mia ricerca effettuata sul campo vuole essere un esempio di cooperazione particolare: un campo di volontariato finanziato dalla comunità locale (che è l'unico soggetto che materialmente investe nel progetto, che rimane discusso all'interno di essa), al quale partecipano persone che non si conoscono e che provengono da paesi molto lontani tra loro, convogliati per l'intervento di volontariato da ONG diverse tra loro. E' una cooperazione sicuramente molto diversa da quella inquadrabile attraverso la legge che oggigiorno regola la materia in Italia, ma che si smarca anche dalla progettualità combinata ONG di "Paesi ad alto reddito" con ONG di "Paesi a basso reddito". In questa cooperazione i soggetti e le ONG non locali non intervengono in alcun modo nel processo decisionale o progettuale del progetto, ma valutano e avallano l'eventuale collaborazione richiesta dall'associazione locale (Virhembe Economic Planning Forum nel caso in oggetto). E' appunto una cooperazione partecipata perche' l'ONG locale rappresenta la propria communita', e discute della convenienza dell'intervento affidandosi solo alle proprie risorse, non ad attori esterni. Le partnership con ONG "outsider" riguardano il reclutamento dei soli volontari.
Una parte studio particolare (quarto capitolo) è poi dedicata alla gestione delle risorse nel panorama africano, in Kenya e infine nello specifico territorio in cui si è eseguito l'intervento. La comunita' di Virhembe vive ai confini della Kakamega Forest, una delle tante aree naturali del Kenya; lo stato centrale avoca a se' gran parte delle potenzialita' di utilizzo, preservazione e ovviamente i vantaggi che questi comportano (dati dal turismo, dalla gestione delle risorse, ecc.). Puo' l'area naturale, utile per l'ambiente e gli equilibri ecologici, acquistare un "senso" anche per le popolazione che da sempre la gestiscono e ne utilizzano le sue ricchezze?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questa ricerca è finalizzato a comprendere se le dinamiche territoriali locali sono state positivamente coinvolte nel processo di sviluppo catalizzato dall’intervento di cooperazione svoltosi nel novembre 2007; il contributo allo sviluppo si è svolto nella provincia Western del Kenya, in località Virhembe. Ho svolto un periodo di ricerca sul campo nel mese di novembre come volontario internazionale, ed è quindi direttamente coinvolto nella collaborazione attuata. Nel primo capitolo si trova una descrizione generale del Kenya, con elementi di geografia fisica e di geografia umana; si offre una panoramica generale del contesto sociale, culturale, economico e dell’ambiente fisico dello territorio kenyota e soprattutto di quello oggetto di ricerca. Nel secondo capitolo si analizzano i diversi livelli di reti associative coinvolte nel progetto, le forze, i valori e le possibilità dedicate alla riuscita del progetto dalle associazioni internazionali, nazionali e locali; parte interessante del capitolo è l’esame delle relazioni attive prima, durante e dopo l’intervento attuato; l’interesse verso questo network di soggetti è il suo funzionamento, nonché la presunta efficacia; nel vasto sistema di legami si deve tenere conto del contributo apportato dai volontari, che contribuiscono alla formazione della complessa trama culturale e sociale presente. L’argomento del terzo capitolo è la descrizione dell’intervento, quali requisiti ha richiesto, il suo svolgimento, le finalità perseguite e quelle ottenute; viene focalizzata l’attenzione sulle territorialità che ha saputo attrarre, sul capitale progettuale che l’attore locale ha valorizzato, per poter aderire o meno all’ipotesi che il processo dello sviluppo locale è effettivamente avviato. I principali riferimenti teorici e bibliografici sono in Magnaghi (2000), Bonora (2001) e Chambers (1983). Nel quarto capitolo si affronta la problematica gestione della Kakamega Forest, parco naturale protetto che vede le comunità locali oggetto della tesi abitare i suoi confini; la complessa tematica della conservazione ambientale, delle attività umane e degli equilibri tra le due forze è oggetto di ricerca perché in diretta connessione con la dinamica economico-sociale di cui si parla nel precedente capitolo; particolarmente degno di attenzione è il rapporto tra modalità gestionale del parco e percettività locale di temi solo apparentemente lontani (la salvaguardia ambientale). I principali riferimenti bibliografici sono in Cencini (2004) e in Afriche e Orienti (2/2005).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

campo lavoro
campo volontariato
commercio latte
community wildlife
cooperazione
empowerment
geografia umana
gestione natura
gestione popolare
gestione risorse
k.v.d.a.
kakamega
kenya
kenya voluntary development association
kenya wildlife
no-profit
parchi africa
partecipazione popolare
s.c.i.
servizio civile internazionale
shynialu
sviluppo locale
volontariato
western kenya

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi