Skip to content

Costruttivismo, didattica e nuove tecnologie

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Palazzi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione in una società multiculturale
  Relatore: Aurelio Simone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 77

Questa tesi nasce dalla riflessione sul rapporto che intercorre tra le nuove tecnologie e la didattica mettendo in evidenza sia gli aspetti storici che sottendono alle varie teorie di pensiero sia quelli relativi alle nuove tecnologie confrontandoli con i risvolti pratici dell’oggi.
Suddivisa in sei capitoli analizza le diverse correnti di pensiero per soffermarsi sul Costruttivismo e le sue ricadute sulla didattica con particolare riferimento al cooperative learning ed al concetto di life long learning. Fino a qualche anno fa, infatti, la formazione si intendeva conclusa quando si iniziava a lavorare e pertanto scuola e lavoro venivano percepiti come due momenti ben distinti e non era consueto sovrapporli. Attualmente la dinamicità del mondo in cui viviamo ci spinge verso una formazione permanente per non divenire obsoleti in una società in continua trasformazione: la necessità di una formazione che duri per tutta la vita deve inevitabilmente coniugarsi con le esigenze lavorative di ognuno. In relazione a questo ultimo aspetto il capitolo sei è completamente dedicato all’ e-learning alla sua storia, ai suoi aspetti peculiari, alle nuove figure emergenti e all’importanza che esso riveste nella formazione e nell’aggiornamento. Altro aspetto analizzato è quello relativo all’analisi dei fruitori dell’ e-learning con particolare interesse alle Università ed alle imprese che pur usando questo “strumento” ancora in maniera limitata, risultano essere i maggiori utilizzatori.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 1 Introduzione Negli ultimi decenni del XX secolo si sono avute grandi trasformazioni nell�economia e nella societ�; si � assistito al declinio di industrie che avevano svolto un ruolo centrale per oltre un secolo, all�affermarsi di nuove tecniche produttive, all�aprirsi di nuovi campi d�attivit� che lasciano intravedere una realt� economica e sociale molto diversa da quella degli anni �50 e �60. Il centro e il nucleo propulsore di questo processo di trasformazione stavano certamente nell�elettronica, la parte della fisica che studia il movimento degli elettroni, che gi� agli inizi del �900 era stata alla base di alcune importanti scoperte nel campo delle comunicazioni radiofoniche e televisive. La pi� importante e rivoluzionaria applicazione nel campo della tecnologia elettronica si ebbe per� nel secondo dopoguerra nel settore delle macchine da calcolo (computer). 1 I primi calcolatori, realizzati durante la seconda guerra mondiale, si basavano sull�utilizzo di relais ma oltre ad essere soggetti ad usura erano di grandi dimensioni. La sostituzione dei relais prima con la valvola, poi con il transistor e infine con il circuito integrato consent� di ridurre notevolmente le dimensioni dei computer e di aumentarne la potenza di calcolo, l�affidabilit� e la complessit�. Pi� recente � la nascita della telematica, intorno agli anni �70, che ha permesso di usare una stessa rete telefonica, grazie alle fibre ottiche, per trasmettere non solo 1 Apparecchi in grado di riprodurre in qualche modo i meccanismi del funzionamento del cervello umano, di eseguire operazioni matematiche senza margine di errore, di immagazzinare nelle loro memorie una grande quantit� di dati da richiamare all�occorrenza, di reagire, se opportunamente programmati, a impulsi esterni e di comandare l�attivit� di altre macchine. Cfr. AAVV, Manuale di storia. L�et� contemporanea, Editori Laterza, Bari, 1999, p. 886

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi