Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio di fattibilità economica e tecnologica di un impasto da grès porcellanato smaltato

Studio teso alla determinazione delle criticità del settore ceramico, con particolare attenzione alla logistica e all'approvvigionamento delle materie prime di un impasto da grès porcellanato smaltato. Formulazione di impasti alternativi all'attuale in produzione e relative prove sperimentali. Determinazione attraverso un semplice modello matematico dell'impasto più conveniente dal punto di vista tecnologico ed economico.

Mostra/Nascondi contenuto.
Sintesi 11 Sintesi La finalità principale del seguente lavoro consiste nell’evidenziare il ruolo critico assunto dalle materie prime nello sviluppo e nell’innovazione del prodotto ceramico, con particolare riferimento alle fonti di approvvigionamento estere, ipotizzando di ridurne la quantità nella formulazione degli impasto, a favore dell’inserimento di una argilla rossa estratta nelle aree limitrofe al comprensorio di Sassuolo. Nello sviluppo e la stesura del seguente lavoro di ricerca si sono utilizzate fonti derivanti da specifiche analisi di settore(Assopiastrelle), ricerche, articoli e pubblicazioni, supportate da una consistente attività di ricerca in laboratorio. La tesi è articolata in 6 capitoli, in dettaglio: - nel capitolo 1 si intende dare una panoramica generale del settore delle piastrelle ceramiche con riferimenti a dati statistici; - nel capitolo 2 si fa riferimento alla definizione del prodotto grès porcellanato smaltato ( normative e componenti ), con particolare interesse per il ciclo produttivo; - nel capitolo 3 l’attenzione è focalizzata sul mercato di approvvigionamento delle materie prime, andando a definire le caratteristiche del settore e la struttura competitiva; - il capitolo 4 sottolinea la valenza strategica assegnata all’approvvigionamento delle materie prime, andando ad ipotizzare tre scenari di variazione dei costi dei materiali d’importazione e ipotizzando tre impasti alternativi all’originale ottenuti intoducendo una argilla rossa locale nella formulazione; - nel capitolo 5 si verifica per via sperimentale la conformità tecnologica degli impasti precedentemente ipotizzati e si procede alla determinazione dell’impasto migliore dal punto di vista tecnologico ed economico; - nel capitolo 6 si riflette sull’intero lavoro svolto e si quantifica in termini monetari il risparmio ottenuto.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Maria Elena Salati Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 956 click dal 22/07/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.