Skip to content

Hermeneutica înstrăinării şi a vindecării în „Drumul la zid”

Informazioni tesi

  Autore: Patrick Calinescu
  Tipo: International thesis/dissertation
  Anno: 2003
  Università: Universitatea "Ovidius", Constanţa
  Facoltà: Limbă şi Literatură
  Corso: Limba şi literatură română
  Relatore: Dugneanu Paul
  Lingua:
  Num. pagine: 76

Miza finală a acestei lucrări este de a încerca o lărgire semnificativă a sferei ontologice, care mi se pare mai reprezentativă pentru încadrarea acestui roman, decât a celorlalte sfere interpretative, aşa cum s-a încercat până acum.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introducere Universul romanesc al lui Nicolae Breban este, atât ca intenţionalitate auctorială, cât şi ca intenţionalitate critică, binar 1 . Francisca, Animale bolnave, Bunavestire alcătuiesc seria tipologică 2 a romanelor „majore”, germanice în construcţie şi „sangvine” în viziune 3 , în timp ce În absenţa stăpânilor, Îngerul de ghips, Drumul la zid, Pândă şi seducţie alcătuiesc seria tipologică a romanelor „flegmatice” 4 , „bizantine”, în care „triumfă gustul particular al autorului pentru proza problematică, pentru marile teme ne-epice” 5 . Drumul la zid a fost văzut fie ca un tratat al disperării (Corina Ciocârlie) 6 , fie ca „un roman ideologic în măsura în care realitatea nu e pur şi simplu observată, descrisă, simţită, ci folosită ca argument sau, chiar, manipulată” 7 . Drumul la zid reprezintă un caz particular de unificare a intenţionalităţii auctoriale, textuale şi critice. Unificarea în sine pleacă de la Bunavestire, roman a cărui poziţie atât faţă de autor, cât şi de critică, este relativ controversată. Chiar dacă Nicolae Breban afirmă în Postfaţa de la Bunavestire că această carte a încheiat un ciclu 8 , totuşi, în Epilog este anunţat, probabil într-o structură de adâncime a textului, unul dintre elementele-cheie care contrazice această afirmaţie. Este vorba despre tema limitei, identificată lexical cu substantivul 1 Remarca de mai sus are doza sa de arbitrar: „Acordul tipologic dintre autor şi criticii săi este denunţat însă, nu o dată, de dezacordul axiologic”. (Liviu Maliţa, Nicolae Breban. Monografie, Editura Aula, Braşov, 2001, p. 12) 2 Idem, Liviu Maliţa, p. 12. 3 De consultat în această privinţă Laura Pavel, Antimemoriile lui Grobei. Eseu monografic despre opera lui Nicolae Breban, Editura Didactică şi Pedagogică, col. „Akademos”, Bucureşti, 1997, p.23. 4 Termenul este din articolul de întâmpinare al lui Ovidiu Pecican, Romanul flegmatic, apărut în Echinox, anul XVI, nr. 7-8, 1984, p. 6. 5 Idem, Liviu Maliţa, p. 12. 6 De consultat în această privinţă Corina Ciocârlie, „Drumul la zid” sau Singurătatea disperării de cursă lungă, în Fals tratat de disperare, Editura Hestia, Timişoara, 1995. 7 Articolul de întâmpinare apărut în România literară, nr. 27, 1984 şi preluat în Nicolae Manolescu, Literatura română postbelică. Lista lui Manolescu, vol. II, Editura Aula, Braşov, 2001, p. 205. 8 Nicolae Breban, Bunavestire, Editura Junimea, Iaşi, 1977, p. 586.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi