Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le acquisizioni come processi manageriali evolutivi

La tesi è incentrata sullo studio dei processi di acquisizione in particolare tiene conto del processo post-integrativo e sul trasferimento di risorse e competenze che rappresentano le chiavi per la creazione di valore.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il fenomeno delle acquisizioni va assumendo dimensioni sempre più imponenti in Italia e nel mondo diffondendosi velocemente in tutti i business, sia pure con una maggiore presenza in alcuni di essi, come ad esempio quelli ad alto tasso tecnologico. L’avvento di tali processi si manifesta nel tempo ad ondate ed ogni ondata è motivata da ragioni specifiche che possono essere sia oggettive che soggettive. Il fenomeno, indotto da un insieme di fattori connessi alla veloce e continua trasformazione dell’economia mondiale, sta producendo effetti significativi sia sui sistemi economici sia sulle modalità di gestione strategica delle imprese. Fino a non molti anni fa tali processi toccavano prevalentemente imprese di maggiori dimensioni ed erano ritenute di natura straordinaria, oggi invece sono diventate eventi ricorrenti che generano nuove realtà imprenditoriali più complesse tanto che anche le piccole e medie imprese devono misurarsi con queste problematiche. Tali dinamiche costringono le organizzazioni a cercare un continuo adattamento, questo non è però una condizione sufficiente: le imprese stesse infatti dovrebbero promuovere il continuo cambiamento, identificandolo come un’opportunità per crescere. Ciò che le aziende dovrebbero ricercare è quindi l’innovazione, in particolare valorizzando la conoscenza, che è la principale risorsa che possiedono. Si pensi al settore degli elettrodomestici, dove i sopravvissuti che controllano la maggior parte del mercato sono tutte imprese che sono cresciute su scala continentale o anche transcontinentale attraverso non solo la crescita interna, ma anche e soprattutto con acquisizioni sia sui mercati domestici sia su quelli internazionali. Con l’operazione di acquisizione l’azienda tende a perseguire un obiettivo di crescita dimensionale e conoscitivo perché, l’espansione conduce al rafforzamento della compagine aziendale. Questo perché la grande dimensione conferisce all’impresa un più ampio potere nei riguardi dei vari stakeholder, potere che si traduce spesso, nell’ottenimento di trattamenti preferenziali da parte della pubblica amministrazione, dei finanziatori, dei fornitori, ecc., e quindi la creazione di «sistemi» e di «reti» di imprese, è mirata a produrre vantaggi di scambio di risorse, trasferimento di conoscenze e accordi di mercato, rispondendo a strategie di crescita 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luigi Giusti Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2798 click dal 24/07/2008.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.