Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Italia e Stati Uniti: un'amicizia nella tempesta. La crisi dei rapporti tra Italia e Stati Uniti negli anni 1970-1990

La storia delle relazioni tra Italia e Stati Uniti dal secondo dopoguerra sembrerebbe facile da analizzare, soprattutto dopo l’entrata a pieno diritto della prima nell’Alleanza Atlantica nel 1949: si tratterebbe della consacrazione formale e sostanziale della sua reintegrazione nell’Europa occidentale dopo gli anni bui della dittatura fascista.
Ma questa reintegrazione e l’alleanza politico-militare che ne è derivata, ha reso spesso turbolenti i rapporti tra l’Europa e gli USA per reciproca diffidenza: l’una teme l’egemonismo americano e gli altri mostrano insofferenza verso le spinte autonomistiche sia politiche che economiche e militari degli alleati .
Nonostante queste contrapposizioni, una rottura definitiva è impedita dalla sostanziale coincidenza degli obiettivi di fondo - democrazia, libertà e pace – che sono perseguiti, anche se in modi diversi, da ambedue le parti.
Elementi, questi, che per l’Europa sono diventati parte integrante della sua storia e per gli Stati Uniti sono considerati irrinunciabili per la costruzione di un Paese.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nulla sancta societas nec fides regni est. Con i re non vi è né inviolabile alleanza né fedeltà Cicerone De Officiis La storia delle relazioni tra Italia e Stati Uniti dal secondo dopoguerra sembrerebbe facile da analizzare, soprattutto dopo l’entrata a pieno diritto della prima nell’Alleanza Atlantica nel 1949: si tratterebbe della consacrazione formale e sostanziale della sua reintegrazione nell’Europa occidentale dopo gli anni bui della dittatura fascista. Ma questa reintegrazione e l’alleanza politico-militare che ne è derivata, ha reso spesso turbolenti i rapporti tra l’Europa e gli USA per reciproca diffidenza: l’una teme l’egemonismo americano e gli altri mostrano insofferenza verso le spinte autonomistiche sia politiche che economiche e militari degli alleati 1 . Nonostante queste contrapposizioni, una rottura definitiva è impedita dalla sostanziale coincidenza degli obiettivi di fondo - democrazia, libertà e pace – che sono perseguiti, anche se in modi diversi, da ambedue le parti. Elementi, questi, che per l’Europa sono diventati parte integrante della sua storia e per gli Stati Uniti sono considerati irrinunciabili per la costruzione di un paese. Infatti, perché si potesse affermare la libertà, gli USA hanno costruito una nazione più volte ridefinita, frutto di esperienze e situazioni complesse, di processi diversi e, apparentemente, non complementari: all’espansione democratica corrisponde la sopraffazione delle popolazioni native, all’imperialismo conquistatore le utopie modernizzatici, all’impegno 1 Gozzano F., Storia Diplomatica - Europa e America: egemonia o partnership? (cinquant’anni di difficili relazioni transatlantiche 1946.1999), Franco Angeli editore, Milano 1999, p. 14 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Elisabetta Cortellessa Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2222 click dal 29/07/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.