Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione dell’impatto delle tecnologie dell’informazione nell’organizzazione, gestione e controllo dei servizi sanitari

In questi ultimi anni si è assistito alla nascita di un nuovo modello di società, la “Società dell’Informazione”, caratterizzata da una continua e rapida evoluzione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, le quali costituiscono un importante strumento d’innovazione, capace d’incidere sulle attività e sui comportamenti degli individui e delle imprese, nonché sugli eventi sociali, economici e politici della società stessa.
Conseguenza di questa evoluzione è stata l’accentuarsi dell’attenzione dei Governi per l’Information Technology (IT) e per la sua valenza strategica come fattore di ammodernamento delle strutture pubbliche. Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione sono, infatti, strumento chiave per la trasformazione e l’integrazione delle amministrazioni degli Stati dell’UE, in quanto fattore abilitante del cambiamento.
Tra i settori della pubblica amministrazione che maggiormente si sono avvalsi del crescente uso di tecnologie dell’informazione vi sono sicuramente i servizi sanitari, che negli ultimi anni sono stati caratterizzati da una rapida evoluzione.
Come già detto uno dei fattori che ha maggiormente caratterizzato questa evoluzione è sicuramente stato la recente introduzione in ambito sanitario di tecnologie ad alta sofisticazione, al fine di migliorare l’assistenza e, quindi, la qualità delle prestazioni erogate all’utente/paziente della struttura sanitaria, sia essa pubblica o privata.
Le profonde trasformazioni strutturali e organizzative, che il settore sanitario vive attualmente sono dovute anche ad altri fattori, come la volontà di collocare il paziente al centro del processo di cura e di favorirne la continuità assistenziale, ed il cambiamento di quelli che sono i bisogni di buona parte dei pazienti (dovuto all’invecchiamento della popolazione ed il conseguente aumento delle malattie croniche).
L’obiettivo che mi pongo con questa tesi di laurea è in primo luogo valutare in che modo il settore sanitario si sia avvalso del crescente uso di tecnologie informatiche per cercare di organizzare e gestire al meglio i servizi erogati al cittadino, mantenendo o migliorando la qualità di tale servizio ed allo stesso tempo cercando di ottimizzare l’utilizzo delle risorse necessarie, per evitare inutili sprechi (come spesso consuetudine nella società italiana).
Inoltre in secondo luogo sarà quello di analizzare e descrivere, quelli che sono i metodi migliori per valutare l’impatto delle nuove tecnologie in sanità.
Nel primo capitolo dopo aver definito, spero, nella maniera più esauriente possibile i servizi sanitari e il loro ruolo nella società, cercherò di descrivere come il settore sanitario italiano è inserito nel più ampio contesto europeo per mettere in risalto quali sono gli obiettivi alla luce delle strategie dell’unione europea. Dopo una breve introduzione sulla sanità elettronica (E-Health), nella seconda parte del capitolo cercherò di svolgere un’analisi descrittiva e critica delle caratteristiche più importanti del settore sanitario italiano, inserendolo nel contesto socio economico nazionale ed evidenziandone punti critici e deficienze; l’ultimo paragrafo sarà dedicato alla descrizione della sanità calabrese.
Il secondo capitolo tratterà nei primi paragrafi lo stato dell’arte della sanità elettronica in Italia, in particolare descrivendo il contesto strategico nazionale e regionale, il sistema sanità elettronica ed il piano di sanità elettronica (PSE), inoltre sarà descritto il possibile scenario futuro della sanità elettronica in Italia. Nella seconda parte del capitolo saranno invece riportate alcune delle applicazioni più innovative utilizzate dal nostro sistema sanitario, saranno descritti: il nuovo sistema informativo sanitario nazionale (il modello concettuale, gli obiettivi strategici e l’organizzazione),
l’applicazione “object-oriented” J-Hospital ed il progetto calabrese denominato “P2P-CKMS-SSDS” (basato sull’architettura peer to peer per la connessione tra i nodi del sistema sanitario).
Infine il terzo capitolo sarà composto da una parte introduttiva nella quale saranno descritti l’Health Technology Assessment (HTA o valutazione delle tecnologie sanitarie) e la valutazione economica in sanità, ed in seguito il capitolo prosegue con quelli che sono i principali metodi di valutazione quantitativa: l’analisi di minimizzazione dei costi (CMA), l’analisi costo-efficacia (CEA), l’analisi costo-utilità (CUA) l’analisi costi-benefici (CBA). Per ogni metodo saranno descritti il funzionamento, i metodi di misurazione dei costi e di identificazione dei benefici, le unità di misura dei benefici ed i limiti. Inoltre verrà presentato un modello di valutazione economica dei servizi di telemedicina.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione 1. INTRODUZIONE In questi ultimi anni si è assistito alla nascita di un nuovo modello di società, la “Società dell’Informazione”, caratterizzata da una continua e rapida evoluzione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, le quali costituiscono un importante strumento d’innovazione, capace d’incidere sulle attività e sui comportamenti degli individui e delle imprese, nonché sugli eventi sociali, economici e politici della società stessa. L’affermarsi di un nuovo modello di società con i notevoli vantaggi che ne derivano ai cittadini, alle imprese ed alle istituzioni, rappresenta, senza dubbio, un importante traguardo e, al contempo, il punto di partenza per quel cambiamento organizzativo e gestionale della pubblica amministrazione che costituisce un obiettivo preciso del programma di Governo, rivolto a migliorare i servizi per il cittadino, a rendere trasparente l’azione amministrativa, nonché consentire quel processo di crescita economica che, in un contesto caratterizzato dalla globalizzazione e dalla competitività dei mercati transnazionali, non può mancare. Conseguenza di questa evoluzione è stata l’accentuarsi dell’attenzione dei Governi per l’Information Technology (IT) e per la sua valenza strategica come fattore di ammodernamento delle strutture pubbliche. Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione sono, infatti, strumento chiave per la trasformazione e l’integrazione delle amministrazioni degli Stati dell’UE, in quanto fattore abilitante del cambiamento. Tra i settori della pubblica amministrazione che maggiormente si sono avvalsi del crescente uso di tecnologie dell’informazione vi sono sicuramente i servizi sanitari, che negli ultimi anni sono stati caratterizzati da una rapida evoluzione. Come già detto uno dei fattori che ha maggiormente caratterizzato questa evoluzione è sicuramente stato la recente introduzione in ambito sanitario di tecnologie ad alta sofisticazione, al fine di

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Antonino Livide Contatta »

Composta da 314 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3385 click dal 02/09/2008.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.