Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Negoziazione e competenza emotiva: la gestione del conflitto interpersonale in ambito lavorativo

Nel contesto lavorativo in cui ci troviamo ad operare quotidianamente, siamo spesso protagonisti di situazioni conflittuali più o meno problematiche, dovute principalmente alla scarsità di risorse, agli stress emotivi a cui siamo sottoposti ed a rancori covati dentro di noi in conseguenza di problemi non risolti al momento opportuno.
Con il presente lavoro, mi propongo di illustrare dapprima le diverse tipologie di conflitto, nonché le cause scatenanti e le possibili strategie attuabili per affrontare una situazione conflittuale, con particolare riferimento all’ambiente lavorativo.
Dopodichè, nel secondo capitolo, verrà presentato il processo di negoziazione, modalità di rilevanza primaria per una efficace spartizione di risorse scarse. Questo importante procedimento verrà studiato nelle sue due forme principali, la negoziazione distributiva e la negoziazione integrativa, dedicando un’attenzione particolare alle dinamiche che favoriscono la cooperazione tra le parti interessate, a discapito di atteggiamenti meramente competitivi.
Nel terzo capitolo cercheremo invece di entrare nel merito dell’aspetto emotivo che fa da sfondo al crearsi ed al risolversi di una situazione conflittuale, con la consapevolezza che ogni personalità umana presenta le sue peculiarità ineguagliabili, ma allo stesso tempo è possibile entrare nella mente del nostro interlocutore ed interpretarne bisogni, esigenze e paure. Tale consapevolezza può permetterci di meglio ponderare le nostre proposte e le nostre pretese nei confronti altrui, gettando le basi per una interazione fondata sulla lealtà e sulla fiducia reciproca. Vedremo quindi come l’acquisizione della cosiddetta competenza emotiva e comunicativa si riveli fondamentale ai fini di una corretta gestione del processo di contrattazione, persino in un ambito considerato, fino a poco tempo fa, inappropriato ai fini della manifestazione del lato emotivo della personalità individuale:
l’ambiente lavorativo.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Nel contesto lavorativo in cui ci troviamo ad operare quotidianamente, siamo spesso protagonisti di situazioni conflittuali piø o meno problematiche, dovute principalmente alla scarsit di risorse, agli stress emotivi a cui siamo sottoposti ed a rancori covati dentro di noi in conseguenza di problemi non risolti al momento opportuno. L accezione del termine conflitto presenta diverse connotazioni: se iniziassimo semplicemente consultando un dizionario, alla voce conflitto troveremmo la seguente definizione: Contrasto, spec. aspro e prolungato, di idee e opinioni. Contrapposizione di impulsi, esigenze e tendenze opposte. 1 Con il presente lavoro, mi propongo di illustrare dapprima le diverse tipologie di conflitto, nonchØ le cause scatenanti e le possibili strategie attuabili per affrontare una situazione conflittuale, con particolare riferimento all ambiente lavorativo. DopodichŁ, nel secondo capitolo, verr presentato il processo di negoziazione, modalit di rilevanza primaria per una efficace spartizione di risorse scarse. Questo importante procedimento verr studiato nelle sue due forme principali, la n egoziazione distributiva e la negoziazione integrativa, dedicando un attenzione particolare al le dinamiche che favoriscono la cooperazione tra le parti interessate, a discapito di atteggiamenti meramente competitivi. Nel terzo capitolo cercheremo invece di entrare nel merito dell aspetto emotivo che fa da sfondo al crearsi ed al risolversi di una situazione conflittuale, con la consapevolezza che ogni personalit umana presenta le sue peculiarit ineguagliabili, m a allo stesso tempo Ł possibile entrare nella mente del nostro interlocutore ed interpretarne bisogni, esigenze e paure. Tale consapevolezza pu permetterci di meglio ponderare le nostre proposte e le nostre pretese nei confronti altrui, gettando le basi per una interazione fondata sulla lealt e sulla fiducia reciproca. Vedremo quindi come l acquisizione della cosiddetta competenza emotiva e comunicativa si riveli fondamentale ai fini di una corretta gestione del processo di contrattazione, persino in un ambito considerato, fino a poco tempo fa, inappropriato ai fini della manifestazione del lato emotivo della personalit individuale: l ambiente lavorativo. 1 Dizionario Lo Zingarelli minore, ed. Zanichelli Terzo Millennio, 2001.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Lara Primucci Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7391 click dal 03/09/2008.

 

Consultata integralmente 35 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.