Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Riduzione delle emissioni di gas serra dall'utilizzo di biocarburanti: il caso della Lombardia

La tesi analizza il tema dei biocarburanti, descrivendo il contesto normativo italiano ed Europeo, le produzioni, il livello di introduzione sul mercato e spiegando nel dettaglio caratteristiche di biodiesel, bioetanolo ed oli vegetali.
Viene effettuata un’analisi della letteratura scientifica esistente fino al marzo 2008, identificando gli effetti sulle emissioni esauste dell’uso dei biocombustibili in veicoli stradali; è ricostruito l’andamento medio delle emissioni di monossido di carbonio, particolato, idrocarburi incombusti e ossidi di azoto in funzione delle miscele di biocarburanti-carburante fossile utilizzate, con attenzione anche alle emissioni di alcuni inquinanti tossici, non regolati.
L’elaborato comprende un lavoro di analisi del ciclo di vita (LCA), effettuata con l’ausilio del software Simapro 7.1, riguardo le emissioni di gas serra e la richiesta energetica di produzione ed uso di bioetanolo, in diverse miscele con la benzina, prodotto a partire da grano di frumento, coltivato in Lombardia e raffinato in un impianto situato in Italia del Nord (Venezia).
Lo studio di LCA è caratterizzato da una speciale collocazione spaziale: la maggior parte dei dati sono raccolti ad hoc per la regione Lombardia, ove possibile attraverso questionari; l’LCA è effettuata con approccio “from cradle to grave”, comprende cioè tutte le fasi, da quella agricola all’uso in veicolo, e confronta 5 diverse miscele di etanolo e benzina (E0, E5, E10, E85, E100; dove il numero indica la percentuale di etanolo contenuta).
L’LCA è sottoposta successivamente ad un analisi di sensibilità ed al confronto con letteratura esistente. Sono stimati invece attraverso un’analisi della letteratura i valori medi di riduzione di gas serra associati al biodiesel, mentre per l’etanolo si fa riferimento al valore dell’LCA dello studio. Sono dunque stimate le possibili riduzioni di gas serra associate a tre diversi scenari di introduzione di biocarburanti prodotti con materie prime coltivate in Lombardia. I tre scenari di produzione considerano tre differenti ipotesi di utilizzo di SAU (Superficie Agricola Utile) lombarda: 100% (ipotesi di uso massimo); 20% (ipotesi di uso “sostenibile”); 10% (uso della sola porzione set-aside). Le colture considerate sono frumento, mais, barbabietola da zucchero, colza, girasole, soia, ossia quelle finalizzate alla produzione di biocarburanti cosiddetti di “prima generazione” e disponibili sul territorio.
Le riduzioni di gas serra stimate sono confrontate con le emissioni di gas serra totali e del settore trasporti lombarde.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 5 - 1 CARATTERISTICHE E DIFFUSIONE DEI BIOCARBURANTI 1.1 CARATTERISTICHE DEI BIOCARBURANTI I biocarburanti sono prodotti derivati da biomassa di origine vegetale che, oltre a prestarsi alla produzione di calore e/o energia elettrica, possono essere usati nei veicoli di autotrazione, sia puri che miscelati con i carburanti di origine fossile. I prodotti potenzialmente utilizzabili come biocarburanti citati nella Direttiva n° 2003/30/CE dell’8 maggio 2003 (CE, 2003a), recepita in Italia col Decreto Legislativo n° 128/2005 (D.Lgs., 2005), sono i seguenti: • Bioetanolo • Biodiesel • Biogas • Biodimetiletere • Bio-ETBE • Bio-MTBE • Biocombustibili di sintesi derivanti da biomasse • Bioidrogeno • Oli vegetali puri I biocarburanti maggiormente prodotti e utilizzati su larga scala sono attualmente biodiesel, bioetanolo, bio-ETBE (etere etil ter-butilico) e oli vegetali puri. 1.1.1 Biodiesel La biomassa utilizzata per la produzione di questo biocarburante è costituita da piante e semi oleaginosi: colza, girasole, soia, palma e noce di cocco.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Costanza Scacchi Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1389 click dal 27/08/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.