Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Contra vermes vs. nesso spruch

Il fine della tesi è quello di mettere in evidenza il confronto tra due versioni di una medesima formula magica. La prima versione, cioè il Contra Vermes, è redatta in dialetto antico sassone, mentre la seconda, cioè il Pro Nessia, è redatta in dialetto antico alto-tedesco.
Il primo dei tre capitoli del lavoro comincia col proporre una panoramica sulle formule magiche, introducendo quindi il concetto di formula magica e le varie terminologie adottate dagli studiosi per la loro classificazione; nei successivi paragrafi se ne evidenziano la funzione, il contesto, la diffusione e quindi le motivazioni che hanno portato alla loro nascita e, infine, le diverse tipologie di formule magiche, ordinate secondo il tipo di comando e la struttura.
Il secondo capitolo esamina da vicino le due formule mettendone in risalto la struttura, il lessico, la sintassi, il contesto, la tradizione e la forma stilistica per poi mettere in risalto le differenze, soprattutto lessicali e grafico – fonologiche che caratterizzano le due formule.
Il terzo e ultimo capitolo riporta alcune formule redatte in lingue differenti dal Contra Vermes e dal Pro Nessia e che presentano numerose affinità con queste, riguardanti in particolare la tematica trattata e gli elementi caratteristici ricorrenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
Abstract: Il fine della presente tesi è quello di mettere in evidenza il confronto tra due versioni di una medesima formula magica. La prima versione cioè il Contra Vermes è redatta in dialetto antico sassone, mentre la seconda cioè il Pro Nessia è redatta in dialetto antico alto-tedesco. Il primo dei tre capitoli del lavoro comincia col proporre una panoramica sulle formule magiche, introducendo quindi il concetto di formula magica e le varie terminologie di magia per poi evidenziarne nei successivi paragrafi la funzione, il contesto e la diffusione quindi le motivazioni che hanno portato alla loro nascita e le tipologie ordinate secondo il concetto del tipo di comando e di struttura. Il secondo capitolo sviluppa le sopra citate motivazioni che sostengono la tesi cominciando con l’esaminare da vicino le due formule mettendone in risalto la struttura, il lessico, la sintassi, il contesto, la tradizione e la forma stilistica per poi metterne in risalto le differenze, soprattutto lessicali, che le due formule contengono a causa della loro differente evoluzione consonantica. Il terzo e ultimo capitolo si propone di riportare alcune formule redatte in lingue differenti dal Contra Vermes e dal Pro Nessia, che tuttavia presentano numerose affinità con queste ultime riguardanti in particolare la tematica trattata e gli elementi caratteristici ricorrenti. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Simone D'amico Contatta »

Composta da 52 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2668 click dal 02/09/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.