Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Come gestire il cambiamento relativo all'introduzione di nuove possibilità d'azione per l'infermiere del sistema 118 Modenese: aspetti, possibilità e strategie


Oggi gestire cambiamenti in ambito sanitario è diventato un tema di grande attualità. La professione infermieristica, e più in generale la sanità, si vanno modificando continuamente; risulta quindi necessario stare al passo con i tempi.
Non sfugge a questa necessità il 118 Modenese, il quale si trova ad affrontare una nuova grande sfida: l'introduzione di Linee Guida Infermieristiche che amplieranno notevolmente il campo d'azione dell'infermiere operante nell'emergenza extraospedaliera, tra cui la possibilità di praticare farmaci in maniera autonoma, in base al riconoscimento di determinati segni e sintomi.
Come gestire in maniera ottimale l'introduzione di questo nuovo modo di operare e il cambiamento che ne deriva, tenendo conto in particolar modo degli operatori, agevolandoli nel loro percorso di cambiamento, aiutandoli ad acquistare maggiore autonomia e gratificazione professionale.
Al fine di comprendere a fondo cosa pensassero gli stessi infermieri del 118 Modenese del cambiamento in atto, sono stati recuperati i dati di una precedente ricerca da me condotta nel 2004 ed intitolata Analisi delle conseguenze dovute all'evoluzione della professione infermieristica in ambito del sistema 118 Modenese. Il punto di vista del "professionista infermiere" su nuove possibilità d'azione. I risultati di questa ricerca sono stati utilmente riutilizzati e rielaborati al fine di analizzare il clima che sta alla base del cambiamento e facilitare così la scelta del modello più adeguato da attuare e le relative strategie. Inoltre, per la scelta del paradigma di riferimento sono state consultate alcune evidenze scientifiche e diversi testi sull'argomento.
Alla luce delle esperienze e dei contributi teorici già tracciati, ed in particolar modo in seguito all'analisi del contesto organizzativo-culturale, la scelta è caduta sulla "Teoria di Lewin" .
La teoria dell'analisi delle forze in campo di Lewin è servita a valutare le forze a favore e le forze contrarie ad un processo di cambiamento, scomponendolo nelle tre fondamentali fasi del Disgelo, Movimento e Ricongelamento e applicandolo al contesto del 118 modenese.
Le strategie che hanno concorso in maniera sinergica al modello di Lewin sono state: una buona Leadership, una Comunicazione efficace, l'Analisi Transazionale, la Formazione ed infine il controllo e/o monitoraggio, inteso nell'accezione positiva di evidenziare e documentare il lavoro svolto e i risultati raggiunti.
Questa è stata l'ipotesi, e pur consapevole che esistono diversi sistemi di conduzione di un processo di cambiamento, spero che questo lavoro non rimanga fine a se stesso, ma che possa in futuro essere realmente applicato e diventare utile spunto e motivo di nuove ricerche

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA Viviamo in un’epoca di passaggio e di grandi e repentini cambiamenti. Trovarsi "al passo coi tempi" e "all’altezza della situazione" è diventato fondamentale, ma non vanno sottovalutate le paure che si incontrano quando ci si trova a vivere una situazione inaspettata, un cambiamento improvviso: la paura di perdersi, il timore di smarrirsi di fronte ai propri limiti, di sentirsi spiazzati e quindi in qualche modo in crisi. Imparare a gestire i cambiamenti offre la capacità di trasformarli in un’occasione di evoluzione e di crescita, riuscendo a non perdersi ma, anzi, a ritrovarsi rinvigoriti e con maggiori speranze, una volta superata la "prova".

Tesi di Master

Autore: Maria Giulia Coturri Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4558 click dal 03/09/2008.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.