Skip to content

Le ''Donne'' della Commedia

Informazioni tesi

  Autore: Daniela Massari
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in SSIS VIII CICLO - 43/A + 50/A - Linguistico letterario
Anno: 2008
Docente/Relatore: Maria Celeste Maurogiovanni
Istituito da: Università degli Studi di Bari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 143

L’unità didattica propone un percorso tematico all’interno della “Divina Commedia” con lo scopo di mettere in evidenza il carattere globale dell’opera, eliminando il difetto di una fruizione parcellizzata dovuta prettamente ad una scannerizzazione dei tempi scolastici. E’ importante, infatti, che gli studenti abbiano una visione della struttura complessiva del poema.Infatti, lo stesso carattere dell’opera ha sempre suggerito una chiave di lettura unitaria, pur esigendo l’analisi del particolare. La lettura simmetrica risponde propriamente alla retorica della dispositio, ossia disposizione della materia storica e culturale in grado di creare corrispondenze e di evidenziare, ancora di più, il senso del viaggio. La scelta del tema, la donna, è stata frutto di una personale preferenza delle studentesse espressa durante il test d’ingresso, di fronte alle diverse tematiche loro presentate. Questo ha favorito, sin dall’inizio, un maggior coinvolgimento.
La trasmissione delle conoscenze, infatti, non può assolutamente prescindere dal saper essere, ossia dalla capacità da parte degli alunni di fare proprio ciò che è oggetto di studio e, attraverso i saperi, conoscere la propria realtà. Essendo l’apprendimento un processo, un’esperienza che lascia, o meglio dovrebbe lasciare, una traccia nella nostra mente più o meno profonda e non riuscendo, molti temi, a suscitare motivazioni dirette negli allievi, è compito dell’insegnante evidenziare le valenze positive degli argomenti da lui affrontati.
Uno degli strumenti più efficaci è l’unità tematica problemica, caratterizzata dal fatto che oltre ad essere centrata su un tema, prevede uno svolgimento per problemi, collegati uno all’altro in sequenze che garantiscano l’acquisizione di una serie organica di conoscenze. Parametri essenziali nella scelta del tema dovrebbero essere non solo le indicazioni dei programmi ufficiali, ma anche l’esperienza diretta degli allievi. Dopo aver effettuato la verifica dei prerequisiti, si partirà dalla lettura e dall’analisi del canto III del “Paradiso”, si riprenderanno il canto V dell’“Inferno” e il canto V del “Purgatorio” e, attraverso il cooperative learning, si metteranno in relazione i canti evidenziandone analogie, simmetrie e differenze. Infine, si estenderà il percorso attraverso richiami ad altre opere dantesche e si rintraccerà la continuità della tematica femminile all’interno della letteratura italiana e straniera del Novecento, con particolare riferimento a Montale.
La realizzazione di un saggio breve finale, esposizione scritta che diviene l’esito dello studio e dell’approfondimento di un tema ben delimitato di carattere storico, biografico o critico, mira a consolidare le capacità di rilettura critica delle fonti, in previsione degli Esami di Stato.
Il percorso verrà approfondito durante un laboratorio in cui le alunne saranno divise in gruppi secondo i diversi livelli di apprendimento. Il laboratorio mirerà al consolidamento delle competenze di base nella fascia di recupero, in quella di soglia e d’eccellenza all’approfondimento, attraverso collegamenti interdisciplinari. Esso si concluderà con la creazione di un prodotto multimediale. Infatti, le nuove tecnologie non possono non favorire le condizioni didattiche, al fine di diffondere tra i giovani l’interesse per un autore sentito erroneamente lontano nel tempo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
SSIS VIII ciclo Bari – a.a. 2007- 2008 Massari Daniela 1 I CAPITOLO I. 1 LA SCUOLA Ad accogliere la mia attività di tirocinio è stato il Liceo “Vito Fornari” di Molfetta, sito in via Gen. Amato, 37. Istituto Magistrale Statale dal 1960 al 1997 (anno in cui a seguito del D.I. del 10/03/1997 furono aboliti gli Istituti Magistrali), attualmente la scuola propone un’offerta didattica polivalente in quanto ospita gli indirizzi “linguistico”, “socio-psico-pedagogico” e “scienze sociali”. Di quest’ultimo è attivo anche un corso serale per studenti-lavoratori. Questi indirizzi, in particolare l’ultimo, si inseriscono organicamente nel processo di ristrutturazione economica a livello di piccola industria e di maggiore vivacità soprattutto a livello commerciale avviato nella città di Molfetta e circondario. Inoltre, i patti territoriali privilegiano la tutela del territorio e la promozione turistica, con una crescente attenzione verso il patrimonio artistico e i beni culturali in genere. Il Liceo Fornari ha in città un’ubicazione favorevole soprattutto per gli studenti provenienti dalle città confinanti. Non lontano dalla stazione ferroviaria e nelle immediate vicinanze dell’imbocco per la strada statale 16 BIS, è facilmente raggiunto dai pullman del servizio regionale di trasporto che prelevano gli studenti all’uscita della scuola, permettendo loro di coprire la distanza che li separa dal loro comune di residenza in breve tempo. Infatti, il bacino d'utenza della Scuola risulta particolarmente ampio raccogliendo studenti provenienti dalle città costiere e dall'interno. Il pendolarismo è una delle caratteristiche più evidenti di tale istituto e su di esso è anche modellato l’orario scolastico che prevede la prima ora di 55 minuti, quinta e sesta ora di 50 minuti, quelle centrali di 60 minuti. L’istituto si avvale dell’opera del Dirigente scolastico, di 77 docenti, di un direttore dei servizi generali e amministrativi, di cinque assistenti amministrativi, di due assistenti tecnici, di un bibliotecario e di dieci collaboratori scolastici, addetti all’ordine ed alla vigilanza. L’edificio che ospita il Liceo Fornari è di notevole ampiezza, formato da una struttura esistente cui di recente è stata aggiunta un’altra ala per contenere un numero

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi