Skip to content

Studi geotecnici preliminari all'installazione di una condotta interrata

Informazioni tesi

  Autore: Pierluigi Formentini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università Politecnica delle Marche
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Civile
  Relatore: Erio Prof. Pasqualini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 244

Durante lo svolgimento dei lavori per l’ammodernamento e la riprofilatura della galleria ferroviaria che collega le stazioni di Passo Varano e Ancona Centrale, l’impresa incaricata dalle R.F.I. per l’esecuzione dei lavori ha realizzato uno sbancamento di vaste dimensioni, arrivato fino ad una profondità di circa 15 m dal piano campagna (Fig.2.1). Durante le operazioni di sterro, iniziate nel periodo compreso tra Aprile e Maggio 2006, si è verificato l’innesco di alcuni movimenti franosi sul versante Est dello scavo. Il rapido scivolamento della scarpata ha provocato la rottura delle adduttrici principali dell’acquedotto di Ancona collocate in prossimità dello scavo: le condotte DN 1100 e DN 400 che alimentano il serbatoio del Castellano. La situazione di assoluta emergenza, giustificata da ingenti
perdite in termini di litri di acqua potabile nel periodo più critico dell’anno, ha costretto la Multiservizi S.P.A. ad installare due condotte provvisorie fuori terra (Fig.2.2) ed a redigere immediatamente un nuovo progetto che prevede la posa di 800 m di nuove adduttrici nella zona sovrastante l’altro versante dello scavo (versante Ovest). Lo scopo del lavoro era valutare, per conto della Multiservizi S.P.A., se il sito indicato dal nuovo progetto fosse idoneo al collocamento definitivo delle nuove condotte, concentrando l’attenzione sui possibili problemi di instabilità del terreno riguardanti l’area oggetto di studio.
Si è proceduto quindi ad una caratterizzazione geotecnica del sito con cui valutare gli effetti dello sbancamento delle RFI sui terreni destinati alle nuove condotte, poiché non si poteva sapere per quanto tempo lo scavo sarebbe rimasto aperto; lo studio è stato quindi completato con la valutazione della stabilità del versante destinato ad ospitare le nuove adduttrici.
Queste due problematiche fondamentali sono state affrontate sia analizzando le informazioni provenienti dal monitoraggio diretto della zona attraverso la strumentazione installata nelle fasi di cantiere, sia effettuando delle modellizzazioni del problema geotecnico con il codice di calcolo agli elementi finiti PLAXIS. Con l’ausilio di tale programma è stato possibile valutare la stabilità incondizioni statiche del versante destinato ad accogliere le nuove condotte e valutare l’idoneità dei siti previsti dal nuovo progetto, sulla base anche dei risultati ottenuti da un’analisi dinamica in presenza di sollecitazioni sismiche.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione I INTRODUZIONE Durante lo svolgimento dei lavori per l ammodernamento e la riprofilatura della galleria ferroviaria che collega le stazioni di Passo Varano e Ancona Centrale, l impresa incaricata dalle R.F.I. per l esecuzione dei lavori ha realizzato uno sbancamento di vaste dimensioni che ha provocato, nel periodo compreso tra Aprile e Maggio 2006, l innesco di alcuni movimenti franosi sul versante Est dello scavo. Il rapido scivolamento della scarpata ha provocato la rottura delle condotte DN 1100 e DN 400 dell acquedotto di Ancona, che alimentano il serbatoio del Castellano, collocate in prossimit dello scavo. La situazione ha costretto la Multiservizi S.P.A. ad elaborare un nuovo progetto che prevede la posa di due nuovi tratti di condotta in una zona sovrastante l altro versante dello scavo. Lo scopo del lavoro era valutare, per conto della Multiservizi S.P.A., se il sito indicato dal nuovo progetto fosse idoneo al collocamento definitivo delle nuove condotte, concentrando l attenzione sui possibili problemi di instabilit del terreno caratterizzante l area. Per valutare dunque l importanza e la pericolosit di alcuni modesti smottamenti osservati durante i sopralluoghi proprio al di sotto dei siti scelti dal nuovo progetto, Ł stata programmata sull area che li comprende, una campagna di indagini geognostiche (Luglio e Agosto 2007), composta da sondaggi e da numerose prove in sito, al fine di caratterizzare nel modo piø accurato possibile i terreni presenti. Le informazioni provenienti dalle misure in sito e dal monitoraggio diretto della zona attraverso la strumentazione installata nelle fasi di cantiere, sono state poi confrontate con i risultati restituiti dalla modellizzazione del problema geotecnico con il codice di calcolo agli elementi finiti PLAXIS. Con l ausilio di tale programma Ł stato possibile valutare la stabilit in condizioni statiche del versante destinato ad accogliere le nuove condotte e valutare l idoneit dei siti previsti dal nuovo progetto, sulla base anche dei risultati ottenuti da un analisi dinamica in presenza di sollecitazioni sismiche.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

argille di ancona
calcolo agli elementi finiti
caratterizzazione geotecnica
condizioni dinamiche
condizioni statiche
condotte adduttrici
fattore di sicurezza
inclinometri
monitoraggio del pendio
parametri di resistenza
phi-c reduction
plaxis
prova di permeabilità
prova di taglio diretto
prova down-hole
prova edometrica
prova triassiale
prove cpt
prove di classificazione
prove dmt
sbancamento
sondaggi
stabilità del versante
stratigrafia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi