Skip to content

Development and Validation of Robust Satellite Techniques (RST) for Oil Spill Detection and Monitoring

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Casciello
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Ingegneria dell'ambiente
Anno: 2008
Docente/Relatore: Carmine Serio
Istituito da: Università degli Studi della Basilicata
Dipartimento: Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell'ambiente
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 154

The problem of oil pollution of the seas is becoming a serious worldwide threat and an increasing problem difficult to manage and control. Satellite remote sensing could be an useful tool supporting the management of marine technological hazards, especially for what concern oil discharge. Nowadays, the most reliable satellite techniques are based on SAR (Synthetic Aperture Radar) active sensors operating in the microwave region of the electromagnetic spectrum. Such methods (even if not in whatever wind condition), assure good sensitivity for oil spill detection and high spatial resolution for a detailed description of the polluted area. Unfortunately, they cannot be used for real-time monitoring at all latitudes because of a revisiting cycles which ranges from few days up to 5 weeks moving from polar to equatorial zones respectively. Passive optical sensors on board meteorological satellites could be, in principle, also used for oil spill monitoring provided that suitable data analysis techniques (still lacking) are developed. In fact, thanks to a temporal resolution which is better than of few hours (up to few minutes) and despite their lower spatial resolution (not better than 250m in the visible spectral range) they could represent the unique possibility when a timely detection is crucial in order to mitigate the damages. In this work a new satellite technique for oil spill detection and monitoring is discussed. It is based on the general RST (Robust Satellite Techniques) approach applied to AVHRR observations in the Thermal Infrared (TIR) region of the electromagnetic spectrum. The proposed approach, which exploits the analysis of multi-temporal satellite records, seems able to detect the anomalous signals on the sea due to the oil polluted areas with excellent reliability and good sensitivity in different observational conditions. The approach was applied on several events related to the different cases of oil pollution (as warfare accidents, tankers accidents, oil rigs releases, ecc.). The results so far achieved confirm the reliability of the proposed approach which promises to offer new (economically sustainable too) opportunities for building a real-time monitoring system for oil spill at the global scale. Besides, considering the increase on new research fields, that try to harmonise GIS (Geographic Information Systems) technology and different remote sensing technologies, could be a key component to create new systems and platforms to support all those final users really involved in the emergencies management and responses.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Chapter one Introduction Chapter one Introduction In last years, the environmental pollution of the sea due to oil spills, revising from different sources (oil rigs releases, illegal discharges from vessels, tanker accidents, acts of environmental warfare, etc.) still continue to be a serious environmental problem. Satellite remote sensing could be an useful tool in term of management of the risks due to oil spills and for a control and near-real time (NRT) monitoring. Many techniques exist, mainly based on the use of SAR (Synthetic Aperture Radar) sensors. SAR technology, in fact, offer several advantages (namely when weather and light conditions are unfavourable) and has been proven to be a useful tool for ocean oil spill detection. Unfortunately, such methods (besides problems which still exist in recognizing oil spill in various wind condition) can be profitably used for real-time or near real- time detection only in the polar regions. In fact, due to the variation of satellite orbit track spacing with latitude, density of observations and revisit rate strongly degrade moving from high latitudes to the equatorial zones (e.g. the revisit time for RADARSAT is about 6 and 35 days for polar and equatorial zones, respectively). Till SAR constellations (like the Italian 1 COSMO-Skymed mission and the canadian RADARSAT constellation), able to increase time repetition, will not be operative, the SAR technology cannot be used for a near real-time monitoring of these phenomena. 1 COnstellation of Small Satellites for the Mediterranean basin Observation 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

avhrr
modis
oil spill detection
remote sensing
sar
technological hazards
thermal infrared (tir)
visible (vis) and near infrared (nir)

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi