Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Informazione e uffici stampa. Tra verità e persuasione

La tesi, cerca di dare un quadro completo di ciò che rappresenta l’ufficio stampa: com’è organizzato, quali sono le sue principali mansioni, chi sono le figure che ne fanno parte (gli addetti ai lavori!), i mutamenti, le prospettive e gli strumenti con cui opera.
Un riferimento obbligatorio è poi andato al contesto con cui attualmente ci si deve rapportare, quindi il mondo di internet, le nuove tecnologie, e tutti i conseguenti cambiamenti che queste hanno causato; modificando certamente le abitudini e le pratiche lavorative.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La norma più rilevante sul tema della comunicazione e dell’informazione nelle strutture pubbliche è la legge n°150 del 7 giugno 2000 e il successivo regolamento attuativo emanato con D.P.R n. 422 del 21.9.2001. E’ opportuno precisare però che tale norma è il risultato di un processo di produzione normativa avviato negli anni 90’ con la riforma della Pubblica Amministrazione e che è proseguito con la specializzazione di alcuni settori come quello appunto della comunicazione e dell’informazione all’utenza, attività inizialmente finalizzata a dare la parola al cittadino ma via via sempre più disciplinata sotto tutti gli aspetti, dall’istituzione di apposite strutture per la comunicazione con l’utenza (Urp) 1 , a quelle con specifici compiti di informazione (Uffici Stampa), ai compiti e alle funzioni, che con il tempo si sono istituzionalizzati sino a giungere ai requisiti professionali necessari per svolgere l’attività del comunicatore pubblico. La 150 è la legge sulla comunicazione ed ha due aspetti importanti: 1. Essa disciplina l’istituzione di una nuova struttura di comunicazione: l’Ufficio stampa che ha compiti di informazione. L’attività di comunicazione viene poi suddivisa in due settori: l’informazione, gestita dall’ufficio stampa, riguarda tutto il flusso informativo che dall’interno viene trasmesso direttamente, dopo le opportune trasformazioni, agli organi di stampa, che a loro volta trasmettono all’utenza in generale. La comunicazione, gestita dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico che riguarda l’attività di comunicazione interna ed esterna, cioè rivolta 1 Ufficio relazioni Pubbliche.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Linda Silvia Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2733 click dal 21/10/2008.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.