Skip to content

Comunicare un patrimonio: il Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna

Informazioni tesi

  Autore: Laura Poletti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Organizzazione di Sistemi e progetti di comunicazione
  Relatore: Claudio Rosati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 196

The idea of developing a thesis on the Historical and Environmental Geominerary park of Sardinia arose following the completion of a 300-hour placement within the organisation itself, and the personal interest I held in developing a project to increase the value and development of Sardinia, which is in need of new initiatives in order to fully make use of what can be considered it’s ‘human heritage’. For years, Sardinia has industrially exploited natural resources which now seem to be the only way for the island to make it’s cultural mark within Italy and the wider world.
This work is composed of two sections: a theoretical introduction to the subject, and a more technical and critical part which contains a detailed analysis of the data collected, leading to a conclusion consisting of a general communication plan which would allow the insertion of the park into the international context of Unesco and Geoparks.
My intention is to critically analyse the activity of the park historically, culturally and environmentally. Theoretical definitions have allowed me to develop the communication plan within the context of a museum or eco-museum.
Analysis of the supply and demand curve for the market in which the park operates, and intends to operate, allowed me to define the steps that must be taken for the park to reach a satisfactory level of communication and increased value. Of fundamental importance was defining the general public’s level of satisfaction with the park through questionnaires and a press conference. This allowed me to evaluate to what extent and in what way the park was present in the minds of the local population, who could greatly benefit from a project of development and conversion of the minerary and archeological sites.
The importance of the impact on the media and the local population has been long overlooked. There are many places which can be visited across the eight areas of the park, which benefits from cultural and historical heritage sites that do not exist in any other part of Europe, but which cannot reach their maximum value and recognition without a clear plan of coordination and therefore communication. An effective plan would define the steps to be taken in order to create a unitary image of the park and therefore maximise efficiency.
A fundamental starting point for my communication project is the fact that Unesco recognises this site as having ‘international value’. In fact, it is within this international context of the Geoparks network that the park appears to be lacking in some aspects. The need to effectively communicate it’s particular heritage to the wider world means that the park consortium must organise it’s own coordination project to unite and include all the different sites that make up the park.
My aim was essentially to investigate the initiatives undertaken by the park in this communication sector and in particular to analyse the means of international communication used. This permitted me to develop, in the pre-project phase, a specific communication plan, to form a basis for further economic and fiscal analyses.
My assumption is that effective communication is fundamental and must form the basis for any future projects. Correct management and implementation of means of communication that have been and could be used, guarantees a high probability of growth and development. It is important to have clear aims and to identify possible means of communication that will form a basis to help meet those aims.
It is only in the last few years that the Geominerary park is looking to increase activity, and this gave me high levels of flexibility in theorising a possible communication project for use in the park, including defining roles that I feel would be useful to implement in order to best coordinate the diverse activities of the park.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- 4 - Introduzione La Sardegna per anni ha vissuto sfruttando il patrimonio della sua terra attraverso l’attività mineraria. Le miniere hanno permesso di spezzare l’isolamento della Sardegna e oggi rappresentano il mezzo con il quale l’isola apre le proprie porte al mondo intero. Si assiste a una trasformazione della struttura produttiva dell’isola in una molteplicità di luoghi e spazi che custodiscono in sé oggetti e testimonianze e che sono suscettibili di nuovo impiego. L’intento è quello di far riconoscere e valorizzare il patrimonio industriale dai sistemi locali attraverso un processo di “patrimonizzazione” che attribuisce valore presente a oggetti che appartengono al passato. L’idea di sviluppare una tesi sul Parco Geomierario, Storico e Ambientale della Sardegna è sorta dalla volontà di realizzare un progetto per la valorizzazione e sviluppo di questo territorio che necessita di nuove proposte per sfruttare ciò che da anni è considerato “Patrimonio dell’umanità”. La mia intenzione è quella di contestualizzare criticamente la ricerca attraverso elementi storici, culturali e paesaggistici. Un breve esame delle esperienze di conversione attuate all’estero, nelle aree caratterizzate dall’attività estrattiva, mi ha permesso di considerare la struttura museale come uno dei migliori esempi comunicativi a disposizione del Parco. Ho deciso di partire da una definizione generale del concetto di museo e di marketing museale, per poi approfondire l’analisi attraverso un estensione del significato di ecomuseo e geoparco nel contesto sardo. Il consorzio del Parco Geominerario, che da anni opera all’interno della rete mondiale dei geositi, rappresenta con Venezia uno dei due importanti ecomusei riconosciuti internazionalmente dal Progetto Cultura 2000 dell’Unesco.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi dell'offerta
analisi della domanda
analisi rassegna stampa
comunicazione pubblica
ecomuseo
geoparks
intervista diretta tramite questionario
marketing museale
museo serbariu
parco geominerario della sardegna
piano di comunicazione
pratiche di ascolto
strumenti di comunicazione
unesco
valorizzazione del territorio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi