Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le intese verticali nell'ambito della legge antitrust

Le intese verticali sono accordi tra imprese collocate a diversi stati della catena di produzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 PREMESSA La disciplina delle intese verticali rappresenta uno dei settori più vivaci ed in evoluzione nel sistema della concorrenza comunitaria. Dopo un'impostazione rigida, di durata più che trentennale, grazie alla quale si è creato un ambito di applicazione uniforme all’interno del territorio europeo, sono emerse, prepotentemente, esigenze di cambiamento, inconvenienti di tipo procedurale e sostanziale, istanze di decentramento nell’applicazione delle regole di concorrenza; l’evoluzione di un settore dinamico ed in continuo cambiamento come quello della distribuzione ha portato ad un radicale ripensamento della disciplina delle intese verticali. Le intese verticali più frequentemente analizzate nell’attività di tutela della concorrenza sono costituite da vari tipi di accordi di distribuzione di un prodotto (distribuzione esclusiva, franchising, distribuzione selettiva, acquisto esclusivo) e dalle pratiche di fissazione verticale del prezzo (prezzi di rivendita imposti). In materia di accordi verticali la Commissione Europea ha sempre riconosciuto il principio di vietare e condannare severamente tutte le pratiche che sfociano nella compartimentazione artificiosa dei mercati. La presunzione che determinate intese fossero astrattamente idonee a compromettere l’integrazione economica del mercato comune segmentando i mercati nazionali, ha indotto la Commissione a seguire un orientamento particolarmente severo nella valutazione delle stesse.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Filippina Azzolina Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1685 click dal 03/10/2008.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.