Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto di Housing a Cambridge Massachusetts: Reinvenzione Urbana degli Spazi Etnici

Nei primi anni del Novecento,il quartiere Wellington – Harrington era relativamente isolato dal centro della città e la crescita residenziale era molto lenta. Il piano di sviluppo del quartiere è stato completato solo dopo la guerra civile (1861-1865).
La costruzione della ferrovia, “The Grand Junction”, ha portato nuove industrie nell’area. In un primo momento proliferarono industrie che producevano sapone, mobili, prodotti alimentari.
Successivamente vennero soppiantate da acciaierie e industrie specializzate nella produzione di strumenti musicali. Queste ultime nei primi anni del 1900, portarono una significativa crescita abitativa del quartiere grazie alla grande richiesta di forza lavoro. Per queste ragioni, a cavallo del 20 secolo vi fu un massiccio insediamento da parte della comunità portoghese.
La rivalutazione del quartiere Harrington - Wellington oggi è conseguente all’importanza strategica che quest’ultimo ha raggiunto nel contesto di sviluppo urbano e metropolitano della città di Cambridge nell'ultimo secolo:
- il “triangolo portoghese” è attraversato da una delle direttrici di sviluppo più importanti della città, Cambridge Street.
Quest’ultima collega il centro di Cambridge Harvard Square (città della cultura) con Boston (la città degli affari e delle grandi infrastrutture), e le due università/ centri di ricerca avanzata più importanti, Harvard University e il Massachusetts Institute of Technology (M.I.T.).
- inoltre risulta essere un area di grande interesse culturale e gastronomico che caratterizza l’“Hampshire Triangle” fin dai primi anni del Novecento.
Non a caso negli ultimi anni il comune ha avviato una serie di interventi di ristrutturazione lungo l’asse stradale (manto stradale, marciapiedi e panchine, manutenzione e cura del verde attrezzato) ed ha evidenziato nel recente "Zoning Plan" il bisogno di risistemare il quartiere anche dal punto di vista del tessuto e della morfologia urbana in quanto presenta aree con maggior degrado rispetto al resto della città.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Architettura

Autore: Filippo Sargiacomo Contatta »

Composta da 19 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 389 click dal 18/05/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.