Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La femminilità: le prospettive etologiche, antropologiche e psicoanalitiche

Questo lavoro ha come fine quello di "tracciare" l'itinerario attraverso il quale è possibile delineare alcuni aspetti dell'Identità Femminile nei suoi tratti Antropologici, Etologici e Psicoanalitici. La prospettiva di un possibile cambiamento dell'attuale condizione femminile, è quella di poter riaffermare la "maternità", in quanto espressione della vocazione femminile, ed è necessario che venga valorizzata sostenuta dalla società odierna.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa La nostra storia è da sempre segnata da quella operazione di “messa in ordine delle cose” che, passando attraverso la individuazione di differenze (talvolta convenzionali), caratterizza le società dei viventi in generale e quella umana in particolare. Una “messa in ordine” che comprende la loro categorizzazione, con la assegnazione di elementi di riconoscibilità ben definiti. Il principio delle contrapposizioni è universale, ed il primo di questi è: alto/basso (cielo/terra) e destra/sinistra (definiti anche come: versante maschile/versante femminile). Anche la divisione della identità di genere in maschile e femminile, aldilà delle differenze anatomiche, è espressione della stessa esigenza ordinativa. Sherry B. Ortner (1974) osserva come la donna sia diventata nella storia, un simbolo ambiguo, associato alla natura e contrapposto negativamente al simbolo positivo della cultura (intervento umano, controllo): l’uomo . L’Uomo è colui che può definirsi tale quando esiste l’Altro, il diverso da sé la Donna, e viceversa “il femminile come altro dal maschile”, e dunque essere uguali equivale a non esistere. Il presente lavoro nasce dal desiderio di approfondire una questione,

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Roberta Finocchiaro Contatta »

Composta da 87 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4266 click dal 13/10/2008.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.