Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'effetto di feedback basati sulla struttura delle reti sociali nell'interazione mediata da computer

La SNA è ampiamente utilizzata in psicologia, nelle scienze sociali, nelle scienze economiche e in molti altri campi di ricerca (Hatala, 2006). La peculiarità di questa prospettiva risiede nel suo focalizzarsi, a differenza degli approcci sociologici tradizionali, non sui singoli individui o sulle unità sociali ma sulle relazioni che intercorrono tra questi (Scott, 1991). La rappresentazione di questa struttura viene definita “social network”. In particolare, la SNA, sfruttando la capacità della Computer Mediated Communication di mantenere una traccia computabile della comunicazione e, quindi, una storia dell’interazione, è in grado di elaborare i dati relazionali prodotti dall’attività di gruppo al fine di creare indici sintetici che rappresentino le caratteristiche della comunicazione che avviene tra persone impegnate in un compito collaborativo in ambiente mediato da computer. L’ipotesi alla base di questa tesi è che rendere consapevoli i membri di un gruppo del modo in cui la loro comunicazione si struttura nel tempo, fa si che essi modifichino il loro modo di interagire al fine di rendere la comunicazione più efficiente ed efficace. Per fare questo vengono utilizzati dei feedback, basati sugli indici estratti dalla SNA, in grado di fornire ai membri del gruppo una rappresentazione grafica della loro interazione. In particolare, una volta reso rilevante il feedback relativo alla struttura della comunicazione di un gruppo e accertata la sua comprensione da parte delle persone coinvolte nell’interazione, si tratta di analizzare se e in quale direzione il comportamento comunicativo viene modificato, in termini quantitativi, dal feedback ricevuto.
Nel primo capitolo affronteremo le principali tematiche relative alla Social Network Analysis, la sua nascita, i suoi sviluppi e i suoi campi di applicazione. Verranno inoltre descritti gli elementi che la contraddistinguono e i più importanti indici e misure che è in grado di fornire.
Nel secondo capitolo definiremo il concetto e le principali caratteristiche della Computer Mediated Communication e discuteremo il contributo che la SNA può fornire, in particolare alla comunicazione mediata sincrona, tipologia di interazione fino ad oggi mai analizzata tramite l’analisi delle reti sociali.
Il terzo capito è dedicato al concetto di feedback, a un review del suo utilizzo e al modo in cui, entro uno scenario di comunicazione mediata, esso può essere interpretato come un modo di aumentare la comunicazione. In questo senso, il feedback diventa un prezioso strumento persuasivo in grado di modificare il comportamento comunicativo dei membri di un gruppo.
L’ultimo capitolo descrive PASION (Psychologically Augmented Social Interaction Over Networks), il progetto europeo entro cui questo esperimento trova collocazione. Verranno esposte le linee guida del progetto e il ruolo assunto dall’Università di Padova. Infine, verrà descritta la procedura sperimentale e i risultati ottenuti.

Mostra/Nascondi contenuto.
3Introduzione La tecnologia sta assumendo un ruolo assolutamente preponderante all interno degli ambienti di lavoro. Le relazioni avvengono sempre meno faccia a faccia e sempre piø in modi mediati da strumenti informatici (Garton, Haythornthwaite, & Wellman, 1997). E per questo che, se vogliamo mantenere alta l efficacia della collaborazione nei gruppi di lavoro, diventa necessario trovare metodologie in grado di indagare queste nuove tipologie di interazione, rilevarne i punti deboli e ipotizzare soluzioni. Tra i numerosi approcci proposti, la Social Network Analysis (SNA) risulta essere particolarmente interessante e promettente. La SNA Ł ampiamente utilizzata in psicologia, nelle scienze sociali, nelle scienze economiche e in molti altri campi di ricerca (Hatala, 2006). La peculiarit di questa prospettiva risiede nel suo focalizzarsi, a differenza degli approcci sociologici tradizionali, non sui singoli individui o sulle unit sociali ma sulle relazioni che intercorrono tra questi (Scott, 1991). La rappresentazione di questa struttura viene definita social network . In particolare, la SNA, sfruttando la capacit della Computer Mediated Communication di mantenere una traccia computabile della comunicazione e, quindi, una storia dell interazione, Ł in grado di elaborare i dati relazionali prodotti dall attivit di gruppo al fine di creare indici sintetici che rappresentino le caratteristiche della comunicazione che avviene tra persone impegnate in un compito collaborativo in ambiente mediato da computer. L ipotesi alla base di questa tesi Łche rendere consapevoli i membri di un gruppo del modo in cui la loro comunicazione si struttura nel tempo, fa si che essi modifichino il loro modo di interagire al fine di rendere la comunicazione piø efficiente ed efficace. Per fare questo vengono utilizzati dei feedback, basati sugli indici estratti dalla SNA, in grado di fornire ai membri del gruppo una rappresentazione grafica della loro interazione. In particolare, una volta reso rilevante il feedback relativo alla struttura della comunicazione di un gruppo e accertata la sua comprensione da parte delle persone coinvolte nell interazione, si tratta di analizzare se e in quale direzione il comportamento comunicativo viene modificato, in termini quantitativi, dal feedback ricevuto. Nel primo capitolo affronteremo le principali tematiche relative alla Social Network Analysis, la sua nascita, i suoi sviluppi e i suoi campi di applicazione. Verranno

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Roberto Baù Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1123 click dal 08/10/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.