Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ruolo dell'infermiere nella dimissione ospedaliera: un'analisi della letteratura

Questa tesi è una revisione della letteratura sia italiana (povera di studi fenomenologici ) che straniera (difficile confronto in quanto la realtà è diversa dal nostro Paese).
Tecnica, educazione, relazione, pianificazione, costituiscono alcune delle dimensioni dell’esercizio della professione infermieristica di oggi.
La difficoltà nella dimissione in ambito ospedaliero, periodi di degenza ridotti al minimo, pazienti impreparati ad affrontare il rientro a domicilio, le complicanze post dimissione, la scarsa conoscenza del paziente, le frequenti riospedalizzazioni, ecc. sono tutti motivi che rendono necessaria una pianificazione personalizzata, per garantire continuità di cura. La continuità di cura non è la continuità del servizio, ma la presa in carico del paziente.
Il mandato dell'infermiere non si conclude con la degenza, egli ha la responsabilità di sviluppare, quando necessario, un piano assistenziale personalizzato da garantire al domicilio. Per individuare i pazienti a rischio ci si può avvalere di strumenti di screening quali ad esempio: BRASS INDEX e LEADS SCALE che non possono però sostituire la capacità di analisi e la competenza del professionista.
Il cambiamento del Sistema Sanitario, la definizione di Salute dell’OMS:“uno stato di completo benessere
fisico, mentale, e sociale” e non solo “assenza di malattia o infermità”, lanciano nuove sfide alla professione infermieristica, rendendo necessaria l’assunzione di nuove responsabilità rafforzando l’importanza della collaborazione multidisciplinare.
Il processo di pianificazione influenza sicuramente il decorso clinico.

Mostra/Nascondi contenuto.
 8         !(%  4: (%%= (!  2!>>:  % & 1 ? %!' !>1% !(     : ( ::  %     %  : %1? %% ? ((  ! !!2 (? !(( % %   :  %!  !((%! 2  :  %%;  %2 1%  (  !> ('' (  :1%!%:%1 %%!21% &  !:%? %%;  %%;!>(2 %% ! %%  !? ! %%%! 2? (%!26  :   2&  2  !@?   ? %% 6% 'A %;: 2 %%;!2  ! :    1  !>  >  ( % %:'%& 3  : > :   %%   2  :'% ! !>? !  :% (?  :@      !2 :  :? 6%%  !? !>  !!: %:2 5+)1& '%6 :'%!!(: !>:  : !%  2 % !:      1%  %%  4: (1%:!2%%%:2 & (!>%%!!>  !:   !  ! !(% !> %1 %%:!2%% &

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Danila Straventa Contatta »

Composta da 96 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 18198 click dal 16/10/2008.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.