Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Italia e Svizzera: parallelo sulle norme antiriciclaggio

Italia e Svizzera: parallelo sulle norme antiriciclaggio

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE La globalizzazione dell'attività finanziaria e il rapido sviluppo delle tecnologie dell'informazione aprono nuove opportunità operative e possibilità di crescita dell'economia. Le organizzazioni criminali non solo si sono adattate con disarmante rapidità ai cambiamenti socio-economici propri degli ultimi decenni, ma hanno saputo approfittare delle nuove situazioni che si sono venute a creare, quali l'abbattimento delle barriere tariffarie e delle frontiere, e la spinta verso la globalizzazione. Oggi, la possibilità di trovare rifugio per i profitti illegali, attraverso l’utilizzo di una molteplicità di differenti giurisdizioni nazionali, aumenta le possibilità di riciclaggio. Gli incentivi a continuare tali attività in altre giurisdizioni, saranno più alti laddove la probabilità di scoperta è minore e i ritorni generati dalla protezione dei profitti dall’imposizione fiscale e dai rischi d’incriminazione sono significativi. E’ naturale che si finisca per guardare ai cosiddetti centri offshore, vale a dire quei paesi che la comunità internazionale ha messo sotto osservazione, poiché accusati di favorire il riciclaggio dei capitali illeciti. Sono paesi e territori non particolarmente ricchi, con una forte dipendenza dal reddito prodotto dai servizi bancari e finanziari, che non godono di un solido potenziale economico, per cui per poter risollevare le proprie precarie condizioni, offrono ospitalità agli ingenti capitali esteri. Vengono offerte, quindi, opportunità di riciclare proventi illeciti in maniera più semplice rispetto ai paesi d’appartenenza. Essi si caratterizzano per un livello di tassazione delle transazioni ridottissima o nulla, garanzia del segreto bancario e/o commerciale, operazioni finanziarie rese più rapide da specifici strumenti legislativi, quindi poco attenti ai rischi di riciclaggio di capitali illeciti. La scelta dei paesi da coinvolgere, da parte di chi desidera riciclare il proprio denaro, non è certamente casuale: le grandi organizzazioni criminali, che si avvalgono di veri e propri consiglieri esperti nel settore

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Nicola Sciscio Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1199 click dal 16/10/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.