Skip to content

Design and Optimisation of a Novel Composite-Star TDM/WDM Network Architecture: the Petaweb

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Secci
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria delle Telecomunicazioni
  Relatore: Achille Pattavina
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 198

Because of its tremendous potential, the optical networking is well admitted as a good candidate for the next generation high-capacity communication networks. The attraction of optical technologies grows with the development of the wavelength division multiplexing and agile photonic switching. Photonic switching is advantageous because it significantly reduces power consumption and facilitates switching analogue signals. On the other hand, the heterogeneity of networks such as the Internet, their versatility and also their increasing need in networking optical resources, raise multiple optimisation challenges. The problems are usually difficult to solve and concern the setting up and the engineering of network equipments. This thesis presents the work related to the design and optimisation of a novel high capacity network structure. Such a structure, called the PetaWeb, has a total capacity of several petabits per second (10 15 bit/s). It is composed of an optical agile core that produces high capacity connections between the edge nodes of a network. The PetaWeb is based on an innovative composite-star structure that presents many advantages. In this work we assume the use of the TDM (Time Division Multiplexing) in addition to WDM (Wavelength Division Multiplexing). The thesis aims at proposing methods for the design of a PetaWeb network structure with static traffic and under many conditions. Firstly, we deal with the network model for this peculiar time-slotted wavelength-routed network: switching cores’ structure, switching schemes and routing strategy. The network serves the connection requests through lightpaths of different classes. Routing issues and constraints are analysed in order to interface the PetaWeb to the access network. Given a virtual topology defined by a set of edge nodes and their connection requests, the design problem is to find how to switch lightpaths and where to place switching equipment to plan the network of minimum cost. We call the design problem RFWTAA (Route, Fiber, Wavelength, Time-slot Allocation and Assignment) and we divide it into two subproblems: the resources allocation problem, shortly called RFA (Route and Fiber Allocation), and the resources assignment problem, called WTA (Wavelength and Time-slot Assignment). The first determines the lightpaths routes and the equipments locations; the second proceeds, with linear complexity, to the assignment of wavelengths and time-slots. From the regular composite-star topology given by the RFA solution, a quasi-regular topology is extracted in the beginning of the WTA part of the problem; such quasi-regular topology improves the utilization of the available capacity and the total network cost. Passing through further network upgrades a quasi-regular topology will be modified towards a regular topology. We explain similarities and differences between the RFA problem and the classical location problem. Then we propose two mathematical formulations for the RFA problem resolution: an Integer Linear Programming (ILP) formulation is based on the minimization of a cost function subjected to many constraints; a second formulation considers a dedicated path protection strategy in the network model. The ILP formulations give rise to an extremely hard combinatorial problem; thus, we introduce simplifications to make the problem tractable. The solution of the RFWTAA problem contains the network components geographical location and the lightpaths’ switching schemes. In terms of computational complexity, the resolution time is high for the both mathematical formulations. It is even harder to find an optimal solution when edge nodes are numerous and the traffic matrix is dense. To be able to solve the problem for large instances, we propose the use of an original repeated matching heuristic satisfying the network model constraints. Its results show that the solution is almost the same than the one found by integer linear programming, but with a resolution time significantly reduced. Then we tackle the upgrade problem. We furnish an ILP formulation for the upgrade of an existing PetaWeb network having a regular topology or a quasi-regular topology. You can so appreciate how the idle capacity left available by previous optimisations can be exploited augmenting the network utilization. Finally we compare the results with the case in which the TDM is not used; the benefits in the network cost are important, between the 10% and the 15%.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Estratto in lingua italiana Diversamente dalle attuali reti di trasporto, le reti di trasporto totalmente ottiche (all- optical) hanno la caratteristica che sia la trasmissione che la commutazione avvengono nel dominio ottico senza bisogno di alcuna conversione. In tal modo si garantisce un gran risparmio energetico perche´ la trasmissione su fibra ottica richiede una rigenerazione del segnale meno frequente, e perche´ le operazioni di commutazione e di buffering risultano semplificate. La tesi tratta la modellizzazione e l’ottimizzazione di un’architettura di rete totalmente ottica, chiamata PetaWeb, con una topologia tale da semplificare ulteriormente le oper- azioni di commutazione; tale architettura di rete e` stata elaborata nell’ambito del consorzio NTONC (National Transparent Optical Network Consortium), guidato da Nortel Networks, selezionato dall’agenzia DARPA (Defense Advances Research Projects Agency) per lavo- rare su prototipi di rete capaci di lavorare nell’ordine del Terabit al secondo (1012 bit/s), richiesti per soddisfare i bisogni della futura industria dell’informazione. Architettura di rete PetaWeb L’architettura di rete ottica di tipo PetaWeb [11] [12] [13] e` stata ideata come un’architettura di prossima generazione in grado di sfruttare le ultime tecnologie nelle comunicazioni ot- tiche, e capace di accomodare un volume di traffico dell’ordine dei Petabit al secondo (1015 bit/s). Si ipotizza infatti l’uso di fibre ottiche unidirezionali a divisione di lunghezza d’onda (Wavelength Division Multiplexing, Fig.1.3) e di commutatori ottici di lunghezza d’onda (Optical Cross Connects). Si considera, inoltre, l’uso di fibre ottiche con 16 lunghezze d’onda ognuna con capacita` di canale di 10 Gb/s, su cui viene effettuata anche la suddivi- sione temporale dei canali ottici (Time Division Multiplexing). La particolarita` della architettura di rete PetaWeb e` la disposizione dei nodi di com- mutazione e la loro interconnessione coi nodi d’accesso: ogni nodo di accesso e` connesso a tutti i nodi di commutazione e i nodi di commutazione non sono connessi fra di loro III

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

matching
next generation internet
otn
sdh
wdm
wdm/tdm
heuristics
sizing
connection
network designs
optimization of optical network architectures
prototype optical networks
optical network
wdm networks

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi