Skip to content

Progetto e riqualificazione in Via Panoramica Monte di Procida

Informazioni tesi

  Autore: Cristina Caliendo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura
  Relatore: Vito Prof. Arch. Cappiello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 65

L’area di intervento è situata nel Comune di Monte di Procida in Via Panoramica, un'area dei Campi Flegrei nel golfo di Napoli,ed ha un estensione poco più grande di 7 ettari.
È un’area caratterizzata da un’elevata valenza panoramica, infatti da lungo tutta la strada si apre la vista verso il promontorio di Capo Miseno e verso l’isola di Procida.
Pur essendo la via più importante del comune, oggi giorno risulta essere una strada di passaggio non molto frequentata durante la giornata che si trasforma in un’ area di parcheggio per i diversi locali presenti, durante la sera.

La proposta progettuale per la valorizzazione dell’area oggetto della tesi si basa su un’indagine preliminare del sito attraverso l’analisi delle risorse presenti che, grazie agli interventi previsti, si vogliono tutelare e valorizzare in maniera tale da dedurre le linee delle strategie guida. Le ipotesi quindi vogliono offrire una organizzazione del sito rispondente alla connotazione territoriale, cercando di equilibrare esigenze quantitative-qualificative, in risposta a situazioni concrete ed allo stile di vita locale per una corrispondenza tra costruzione e sequenza paesaggistica che metta in risalto i caratteri peculiari della linea di costa definendo spazi funzionali e zone specifiche per la migliore fruibilità dei luoghi consentendo sempre di ammirare la conosciuta bellezza di un questo panorama eccezionale.
La volontà della progettazione è quello di mantenere, attraverso dei segni, i coni ottici verso i due punti panoramici più in vista dall’area, Capo Miseno e Procida.
L’intento è quello di realizzare un’area che restituisca il valore del tempo libero ai cittadini, che rivaluti la zona potenziando le attività di socializzazione in particolare quelle culturali, ricreative e turistiche. Valorizzare il rapporto tra individuo e natura attraverso il recupero ed il potenziamento della fruibilità pubblica della scogliera migliorando i tratti viabili panoramici attraverso la ridefinizione di quelli che sono attualmente i belvedere occupati dai locali.
Una parte del progetto prevede infatti l’eliminazione delle strutture avulse, che alterano il carattere del dirupo, ed il loro spostamento, recuperando così alcune aree non qualificate.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. LA STORIA DEI CAMPI FLEGREI L’area di intervento è localizzata nel comune di Monte di Procida, situato a nord ovest della Campania, uno dei comuni che rientrano nel sistema territoriale dei Campi Flegrei, un’area vulcanica della Campania formata da una serie di vulcani cresciuti all’interno di una caldera. L’attività vulcanica della zona a Nord-Ovest di Napoli inizia intorno a 150.000 anni fa, prima sull’isola di Ischia e successivamente sull’isola di Procida, mentre nei Campi Flegrei le prime manifestazioni sono avvenute probabilmente più tardi e in ambiente sottomarino. L’area deve essersi poi lentamente sollevata. Intorno ai 12.000 anni fa un’altra grossa eruzione, o una serie di eruzioni, sconvolsero la zona, il deposito di questa fase eruttiva è chiamato Tufo Giallo Napoletano. Dopo questa eruzione l’area collasso, formando la caldera dei Campi Flegrei. Intorno a 6.000 anni fa la parte centrale dei Campi Flegrei cominciò a sollevarsi, questo movimento del suolo è testimoniato a Pozzuoli da uno strato di sedimenti marini rialzato sopra il livello del mare di circa 40 metri.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

architettura
architettura del paesaggio
area tematica
belvedere
giardini
giardini pensili
paesaggio
parco
parco belvedere
parco pubblico
parco urbano
piste ciclabili
recupero
riqualificazione
ristorante
spazi urbani
tetto giardino
tetto passerella
waterfront

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi