Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'ospite indesiderato. Il governo degli Stati Uniti contro John Lennon (1971-1976).

In questo lavoro si è cercato di approfondire una delle pagine meno note della storia degli Stati Uniti: la persecuzione subita da John Lennon da parte dell’establishment americano tra il 1971 e il 1976, quando la musica rock appariva una forza politica reale in grado di ostacolare i piani della Casa Bianca (del Presidente Nixon in particolare), soprattutto in relazione alla guerra del Vietnam. Per questa ricerca sono stati utilazzati i documenti originali del dossier John Lennon raccolti dall’FBI e rimasti a lungo segreti. Il testo è composto da tre capitoli. Nel primo sarà descritto il contesto sociale, culturale e politico degli anni ’60 e dei primi anni ’70, ossia lo sfondo davanti a cui avvenne lo scontro tra John Lennon ed il governo degli Sati Uniti. Saranno evidenziati da una parte i grandi cambiamenti avvenuti in quel periodo, in campo sociale, culturale, musicale e degli stili di vita, dall’altro la “reazione” del sistema a tali sconvolgimenti, in particolar modo dopo l’elezione di Richard Nixon. Verrà inoltre dedicata un’attenzione particolare alla contestazione popolare e giovanile alla guerra del Vietnam e ai tentativi di repressione attuati dall’establishment. Questa prima parte si chiuderà infine con lo scandalo del Watergate e la fine dell’età di Nixon. Nel secondo capitolo invece si parlerà dettagliatamente di John Lennon. Partendo dalla musica di protesta americana dei primi anni ‘60, si giungerà a parlare della vita e della carriera artistica di John Lennon: dagli esordi al successo con i Beatles, fino alla carriera da solista e alla tragica fine. Sarà esaminato in modo specifico il periodo in cui John Lennon andò a vivere a New York insieme alla moglie Joko Ono. Infine, nel terzo ed ultimo capitolo, verrà narrata la lunga storia del rilascio dei documenti del dossier relativo a John Lennon, avvenuta gradualmente nel corso degli anni grazie all’azione legale indetta dal professor Jon Wiener contro l’FBI.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione All’origine di questo lavoro vi è stato un lungo percorso, iniziato più di un anno fa. Durante il corso di Storia dell’America del Nord ho potuto conoscere approfonditamente l’epopea di un continente che prima ignoravo quasi del tutto. Nell’ambito del percorso didattico è emerso più di una volta il problema dell’effettiva libertà e uguaglianza, in tutte le loro molteplici espressioni, che dovrebbero essere garantite e considerate sacre in una democrazia come quella americana. Ma nella storia degli Stati Uniti spesso l’establishment americano è stato protagonista di abusi di potere e di violazione dei diritti costituzionali ai danni dei cittadini per mantenere soprattutto lo status quo e portare avanti una politica di omologazione (sia razziale, sia linguistica e culturale) all’interno della nazione e una politica estera imperialista, per lo più aggressiva nei confronti degli altri Stati. Uno dei momenti nella storia americana in cui ci fu uno dei controlli più ferrei sulle opinioni e sui comportamenti dei cittadini fu l’età di Nixon, tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’70. Infatti, i due governi di Richard Nixon (paranoico perchè temeva i dissidenti, i diversi e aveva paura di sbagliare), si macchiarono di numerose attività illecite (dagli abusi di potere allo spionaggio isterico e diffuso, dalla dura repressione verso le varie manifestazioni di protesta alle numerose violazioni delle libertà civili e dei principi costituzionali), arrivando quasi a trasformare la democrazia americana in una specie di “Big Brother” orwelliano, simile a quello descritto dallo scrittore inglese nel libro capolavoro 1984 1 . Una delle vittime più illustri di questo pseudoregime fu il cantante John Lennon, che, a causa delle sue canzoni a sfondo politico e pacifista e del suo enorme potere mediatico, fu considerato dall’establishment americano alla stessa stregua di un pericoloso nemico rivoluzionario, da neutralizzare con ogni mezzo, nel periodo in cui gli Sati Uniti erano impegnati nella lunga e disastrosa guerra del Vietnam.Su John Lennon infatti l’FBI aprì tra il 1971 ed il 1972 un dossier, i cui documenti sarebbero rimasti segreti per molto tempo, per motivi di sicurezza nazionale e di protezione delle fonti. Il dossier riguardante John Lennon sarebbe stato poi oggetto di un lungo procedimento legale indetto dallo storico Jon Wiener, che, nel 1981, in base al Freedom 1 Orwell, George, 1984, Mondadori, Milano, 1950. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandro Giuseppe Fuso Contatta »

Composta da 70 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3374 click dal 21/10/2008.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.