Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Forme di divismo nel cinema: gli attori, le star, il pubblico

Ricognizione storica e sociale sul fenomeno del divismo, con focus sulle varie tipologie di divi. Analisi del divismo attraverso le forme di novellizzazione più diffuse: fotoromanzo, cineromanzo.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 FORME DEL DIVISMO NEL CINEMA Gli attori, le star, il pubblico INTRODUZIONE Scegliere una linea guida per affrontare in maniera esaustiva uno studio su un fenomeno come quello del divismo è tutt’altro che semplice, essendo questo un argomento vasto e complesso. Si potrebbe infatti analizzarlo da un punto di vista storico, oppure scegliere di approfondire i divi di una sola cinematografia, o ancora, studiare un solo divo o una sola diva sotto molteplici aspetti. La nostra scelta è stata in tal senso, innanzitutto, quella di analizzare quali siano, sul piano cinematografico, i meccanismi, le dinamiche e i motivi per cui da un semplice attore, interprete di personaggi, scaturisca il divo. Attraverso le teorie espresse da molti autori, si è compreso che la star è in primo luogo tale per un sottile ma tenace rapporto che la lega, di volta in volta, al personaggio che interpreta. E’ un legame particolare, fatto di identificazione, ma anche di sdoppiamento fra queste due entità, attore e personaggio, dal cui connubio prende forma il divo. Queste le ragioni “cinematografiche” che giustificano la nascita del divismo; ma ve ne sono anche altre, prettamente “sociali”, che hanno permesso (e permettono ancora oggi) lo sviluppo e la diffusione di tale fenomeno. Uno degli aspetti che abbiamo infatti successivamente approfondito è stato la tipizzazione dei divi che, come vedremo, è per molti autori alla base dello sviluppo e della diffusione del divismo come fenomeno “popolare”. E’ infatti mediante l’identificazione con i tipi sociali che il pubblico si riconosce nei propri idoli, li

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Emanuela Pollice Contatta »

Composta da 68 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4864 click dal 05/11/2008.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.