Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo sviluppo precoce dei disturbi di personalità nei bambini abusati

Analisi della relazione tra esperienze traumatiche infantili e sviluppo di psicopatologia nell'infanzia, in particolar modo i disturbi di personalità, attraverso la prospettiva dell'attaccamento.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione Numerose ricerche empiriche dimostrano come esperienze traumatiche di abuso o maltrattamento infantile siano frequentemente associate a patologie accomunate da deficit nella modulazione delle emozioni e dell’integrazione (Caviglia, Perrella, La Marra e Bisogno, 2007). La sofferenza emotiva indotta da avvenimenti traumatici non è, però, necessariamente legata alla dissociazione nei bambini, se questi avvenimenti si verificano all’esterno del contesto delle relazioni familiari. Il conflitto si manifesta, attraverso un comportamento disorganizzato, quando il bambino, subendo abusi e maltrattamenti dalle figure genitoriali, adotta strategie incoerenti e disfunzionali, espressione di rappresentazioni contraddittorie e non integrate del sé e della figura di attaccamento (ibid.). Principale obiettivo del lavoro sarà quello di approfondire alcuni aspetti riguardanti la relazione fra le esperienze traumatiche infantili e l’insorgenza, persino ad una precoce età, di disturbi psicopatologici, tra cui quelli della personalità. A questo riguardo, verrà utilizzata la teoria dell’attaccamento come chiave interpretativa della suddetta relazione, poiché le relazioni di attaccamento costituiscono fattori di rischio o di protezione nella costruzione del sé, laddove il maltrattamento, nelle sue diverse espressioni, rappresenta un trauma evolutivo (Caviglia, Perrella, La Marra e Bisogno, 2007). I disturbi gravi della personalità ad esordio precoce rappresentano la condizione più estrema degli effetti che abusi e maltrattamenti all’interno delle relazioni di attaccamento possono avere sulla costruzione del sé (Bleiberg, 2001); tuttavia, altre manifestazioni psicopatologiche possono presentarsi come conseguenze di

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Viviana Armenise Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5600 click dal 07/11/2008.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.