Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sistema energetico italiano tra tutela dell'ambiente ed esigenze della collettività

Il lavoro prende spunto da numerosi provvedimenti adottati di natura internazionale, europea e nazionale, finalizzati a coniugare le esigenze del sistema energetico italiano e della collettività, con la tutela dell’ambiente. Oggetto del lavoro saranno temi quali le condizioni climatiche, i problemi energetici e il benessere dei cittadini, con l’obiettivo di inquadrare la situazione energetica ambientale, con particolare attenzione posta alla normativa e ai nuovi rapporti tra centro e periferia nella gestione della tematica energetica. Questi temi presentano elementi di sicuro interesse per una soluzione alla crescita della domanda di energia e agli impatti ambientali che derivano dall’uso dei combustibili fossili. Queste sono le principali direttive dell’elaborato e rappresentano le problematiche che rivestono negli ultimi anni un grande interesse sociale.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il lavoro prende spunto da numerosi provvedimenti adottati di natura internazionale, europea e nazionale, finalizzati a coniugare le esigenze del sistema energetico italiano e della collettività, con la tutela dell’ambiente. Oggetto del lavoro saranno temi quali le condizioni climatiche, i problemi energetici e il benessere dei cittadini, con l’obiettivo di inquadrare la situazione energetica ambientale, con particolare attenzione posta alla normativa e ai nuovi rapporti tra centro e periferia nella gestione della tematica energetica. Questi temi presentano elementi di sicuro interesse per una soluzione alla crescita della domanda di energia e agli impatti ambientali che derivano dall’uso dei combustibili fossili. Queste sono le principali direttive dell’elaborato e rappresentano le problematiche che rivestono negli ultimi anni un grande interesse sociale. La trattazione è suddivisa in quattro parti. Il primo capitolo è dedicato all’analisi del sistema energetico italiano, per descrivere gli interventi da attuare per risolvere non solo il problema dei prezzi energetici e dell’inquinamento, ma soprattutto quello della sicurezza degli approvvigionamenti. Infatti, in Italia i tentativi di pianificazione energetici sono falliti definitivamente alla fine degli anni ottanta, con l’accantonamento di tre piani energetici nazionali e due piani nazionali dei trasporti, alla presenza di un sistema politico teso ad evitare ogni decisione che potesse essere penalizzante sul piano del consenso elettorale. Si percorre, inoltre, la tesi che il settore energetico fondamentale per lo sviluppo economico di un Paese, comporti il ricorso a dinamiche di mercato ed alla libera iniziativa superando così l’antica concezione di regolazione centralizzata e assoluta, ma piuttosto di indirizzo e di monitoraggio. Il segnale è chiaro, si sente la necessità di un nuovo modo di fare politica energetica che si poggi su metodologie concertative, sul decentramento delle responsabilità e sull’utilizzo di meccanismi competitivi e di mercato. La nuova metodologia deve fare i conti con gli aspetti strutturali del sistema energetico. Oggi, l’Italia importa il 15% circa dell’energia elettrica destinata al consumo ed oltre 80% dei combustibili utilizzati nella produzione sono importati. Infatti, la capacità di generazione nazionale è vincolata ad impianti poco efficienti e che nel 70% dei casi circa sfruttano come materie prime l’olio combustibile (39%) e il gas metano (31%). In tale sezione, oltre all’analisi delle caratteristiche, sono riportati gli aspetti legislativi ed ambientali non solo comunitari ma soprattutto nazionali alla luce dei compiti e ruoli assegnati ai diversi livelli istituzionali con la modifica del Titolo V della Costituzione. Il capitolo si conclude con una breve analisi della produzione di energia da fonti rinnovabili con particolare riferimento alle azioni volte a guidare la transizione verso un nuovo modello energetico in coerenza con gli aspetti ambientali e legislativi. 4

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Graziano Preite Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3010 click dal 06/11/2008.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.