Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti morfologici e funzionali dopo trapianto sperimentale di intestino tenue ed immunosoppressione con FK506

Effetti farmacologici del farmaco immunosoppressore FK506 nel trapianto sperimentale di intestino tenue nel suino

Mostra/Nascondi contenuto.
A: Razionale clinico ed indicazioni I pazienti sottoposti a resezioni intestinali massive conseguenti ad un infarto mesenterico da trombosi vascolare, embolia dell'arteria mesenterica superiore, volvolo, oppure a resezioni ripetute come nel caso della malattia di Crohn, possono sviluppare una condizione patologica caratterizzata dall'incapacità di assorbire gli alimenti denominata sindrome da intestino corto (1). L'alimentazione orale provoca, in questi pazienti, la comparsa di diarrea e steatorrea a causa del rapido tempo di transito del cibo nella porzione rimanente di intestino tenue. In aggiunta all'insufficente apporto proteico e calorico ed al rischio di disidratazione, i pazienti con sindrome da intestino corto sviluppano inevitabilmente deficit vitaminici ed elettrolitici che impongono una loro correzione per via parenterale. Questa categoria di pazienti necessita, quindi, di un apporto nutrizionale parenterale continuato che fornisca loro glucosio, proteine, lipidi, elettroliti, vitamine e oligoelementi. 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Carletto Genovese Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 791 click dal 18/11/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.