Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo strumento audio-visivo per la formazione aziendale

La tesi affronta dal punto di vista delle funzionalita’ e delle potenzialita’, quello che e’ lo strumento audiovisivo a scopi didattico-formativi.

Nella mia trattazione ho delineato innanzitutto quali sono i vantaggi, le caratteristiche e le qualita’ di questo genere di strumento ed in seguito, le fasi di progettazione di un corso di formazione aziendale che conducono alla possibile decisione di implemementare un prodotto audio-visivo di supporto all’insegnamento.

Ho quindi definito quali sono le variabili principali che devono essere prese in considerazione al momento della fase di progettazione.

Inoltre ho individuato quali sono gli attori coinvolti, le figure professionali che concorrono alla realizzazione di un prodotto audio-visivo per la formazione.

Oltre a presentare i vari supporti e formati di registrazione ho avuto la possibilità di analizzare e relazionare quella che è l’attività di formazione nell’azienda carrefour italia e di visionare alcuni dei loro prodotti audio-visivi.
Come ultima cosa ho analizzato quella che viene definita la new economy e le sue sempre più grandi esigenze di formazione continua del personale; ho quindi delineato e tramite alcuni esempi attuali, definito il futuro della formazione e l’evoluzione dello strumento audio-visivo in un contesto di e-learning.

Mostra/Nascondi contenuto.
   1.1 La formazione aziendale e lo strumento audio-visivo. Quando si parla di formazione aziendale non ci si riferisce soltanto ai corsi obbligatori per la sicurezza (D.Lgs 626/94) ma anche alle attività di addestramento e miglioramento delle conoscenze che vengono effettuate per migliorare la produttività dell’impresa. L’attività di formazione ha scopi che variano a seconda delle esigenze di ciascuna società: oltre agli obblighi di legge infatti le aziende creano corsi con diversi obiettivi tra i quali, la modifica del modo di funzionare di un reparto, il miglioramento di un servizio, affinare la leadership in qualche settore oppure il training per l’adozione di un nuovo macchinario. Il progetto di formazione è, e deve essere strutturato in modo da poter garantire l’assoluta efficacia, perciò vengono incaricate delle società o nel caso di grandi aziende uffici, preposti ad organizzare interventi mirati ed idonei. Ma come viene pianificato un corso di formazione? Solitamente, dopo aver individuato una certa necessità si incarica un formatore di analizzare il problema individuando il percorso da seguire dando il via così alla fase di ideazione del corso. Viene così creata una struttura che varia a seconda degli obbiettivi ma che tendenzialmente prevede delle lezioni in aula. Solitamente si crede efficace e inevitabile come tecnica soltanto la lezione teorica nonostante si conoscano perfettamente gli aspetti negativi che questa comporta:

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Luca Moretti Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1034 click dal 18/11/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.