Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Turismo e ambiente: un binomio possibile

INTRODUZIONE

Questo lavoro prende in esame la compatibilità del fattore qualità e del rispetto verso l’ambiente nell’attività delle imprese turistiche, con particolare riferimento a quella alberghiera; inoltre dimostra l’inscindibilità del turismo dal concetto di sostenibilità, in quanto l’ambiente rappresenta l’elemento principe nella produzione e nell’offerta turistica.
Il lavoro si divide in tre capitoli.
Il primo “Turismo e ambiente” analizza gli sviluppi, le teorie, gli eventi e le legislazioni che dal 1866, anno di nascita del concetto di ecologia, hanno permesso di giungere nel 1987 alla pubblicazione del rapporto Brundtland che ha portato alla determinazione del concetto di sviluppo sostenibile e in seguito di turismo sostenibile, rispettoso non solo dell’ambiente naturale ma anche della cultura locale.
Viene pertanto analizzata la definizione del principio di sostenibilità per uno sviluppo “capace di soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni”.
Si esamina inoltre la nascita del fenomeno noto come eco-turismo, studiando l’attività, le azioni e i progetti dell’ AITR e del CTS, che rappresentano le maggiori associazioni in Italia per la promozione dello sviluppo sostenibile e del rispetto per la natura.
Infine si osserva lo stretto rapporto tra l’etica e l’economia attraverso l’analisi degli scritti di Amartya Senn, di Barbara Ward, il rapporto Brundtland, e la carta di Lanzarote per lo sviluppo sostenibile.
Il secondo capitolo studia “La sostenibilità nell’impresa alberghiera: l’albergo ecologico” in rapporto allo sviluppo dell’impresa alberghiera e alla salvaguardia dell’ambiente attraverso l’analisi della legislatura dell’UE e dei singoli governi nazionali.
Lo studio è volto alla dimostrazione della co-esistenza di processi produttivi sostenibili e del rispetto dei canoni qualitativi nel settore alberghiero in quanto la qualità nei servizi turistici si rivela il risultato di due componenti. La prima legata direttamente alla soddisfazione del cliente, la seconda legata al rispetto e alla valorizzazione dell’ambiente, delle tradizioni e della cultura locale. La qualità infatti è attualmente uno dei più importanti parametri di misurazione cui la domanda di mercato si riferisce, diventa quindi necessario evidenziare quali sono le esigenze ambientali dei turisti e come le stesse incidono sulla scelta della meta turistica
Per questi motivi dunque si è giunti all’ideazione e al rilascio del marchio europeo di certificazione ambientale, l’Ecolabel per i prodotti che presentano un basso impatto ambientale; e la UNI ISO 14001: “Sistemi di gestione ambientale- Linee guida generali su principi sistemi e tecniche di supporto.
Di seguito si analizza l’attività e l’impegno di Legambiente nell’individuazione di alcune “Strutture ricettive consigliate per l’impegno in difesa dell’ambiente”.
Il terzo ed ultimo capitolo:”Gli alberghi ecologici in Italia, con particolare riferimento alla regione Campania:il caso Legambiente”, analizza l’evoluzione e la diffusione degli alberghi ecologici in Italia e i principi generali per l’attuazione di questo tipo di gestione. Inoltre studia l’impegno di Legambiente e dell’Associazione Albergatori, nell’emanazione di norme da rispettare per ottenere i vari riconoscimenti.
Infine l’analisi si svolge sugli alberghi ecologici in Campania nella zona del Cilento, prendendo in considerazione il caso di “Villa Marelea”, una delle migliori strutture consigliate da Legambiente in Campania.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Questo lavoro prende in esame la compatibilità del fattore qualità e del rispetto verso l’ambiente nell’attività delle imprese turistiche, con particolare riferimento a quella alberghiera; inoltre dimostra l’inscindibilità del turismo dal concetto di sostenibilità, in quanto l’ambiente rappresenta l’elemento principe nella produzione e nell’offerta turistica. Il lavoro si divide in tre capitoli. Il primo “Turismo e ambiente” analizza gli sviluppi, le teorie, gli eventi e le legislazioni che dal 1866, anno di nascita del concetto di ecologia, hanno permesso di giungere nel 1987 alla pubblicazione del rapporto Brundtland che ha portato alla determinazione del concetto di sviluppo sostenibile e in seguito di turismo sostenibile, rispettoso non solo dell’ambiente naturale ma anche della cultura locale. Viene pertanto analizzata la definizione del principio di sostenibilità per uno sviluppo “capace di soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni”. Si esamina inoltre la nascita del fenomeno noto come eco-turismo, studiando l’attività, le azioni e i progetti dell’ AITR e del CTS, che rappresentano le maggiori associazioni in Italia per la promozione dello sviluppo sostenibile e del rispetto per la natura.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Tiziana Nuviello Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8746 click dal 24/11/2008.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.