Skip to content

Sviluppo di una piattaforma CMS Open-Source per la gestione del Podcasting

Informazioni tesi

  Autore: Alberto De Luca
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria dell'informazione
  Relatore: Giorgio Ventre
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 87

L’elaborato di tesi costituisce il bilancio dell’attività di tirocinio in piattaforme Open-Source per l’editing ed il mixing di contenuti multimediali, svolta dal candidato presso l’ITS di Napoli, ed è articolato come segue:
- descrizione formale dei workflow dal punto di vista generico;
- tassonomia delle tipologie di workflow relative all’informazione e descrizione delle tecnologie oggi a disposizione per la pubblicazione e la gestione dei contenuti (CMS, ECM, WCM, ecc.);
- scelta di un CMS, adatto all’ esigenza di multicanalità, oggi presentata dagli utenti delle moderne tecnologie di telecomunicazioni;
- estensione e personalizzazione del CMS, attraverso l’integrazione di un programma per la transcodifica multimediale, al fine di ottenere una piattaforma che permetta un’agile gestione dei contenuti multimediali e l’ottimizzazione degli stessi per i diversi canali di distribuzione.
La piattaforma CMS scelta (Alfresco) è stata, perciò, integrata con l’applicativo FFMPEG, un tool opensource a riga di comando, in grado di operare la transcodifica tra molti dei diversi formati oggi a disposizione per la compressione degli stream multimediali, per realizzare l’architettura di applicazione mostrata in figura. L’applicazione implementata sfrutta il supporto multiprotocollo di una particolare configurazione del CMS, affinché il web-server, che la ospita, possa interfacciarsi con diversi tipi di client, utilizzando FFMPEG per fornire, a questi ultimi, una versione del contenuto richiesto, ottimizzata per il particolare canale di distribuzione e per il particolare dispositivo di riproduzione. Il funzionamento, quindi, è basato su un flusso di lavoro automatico, gestito attraverso il CMS con delle “regole”, che definiscono le “azioni” da effettuare sui contenuti caricati nel file-system del server. L’integrazione in Alfresco del modulo FFMPEG è stata ottenuta mediante una classe Java che, opportunamente configurata attraverso la stesura di codice XML, agisce come un wrapper dei comandi per la transcodifica e consente, quindi, di incapsulareli in stringhe e di passarli automaticamente a FFMPEG. La transcodifica, perciò, avviene in modo del tutto trasparente sia per l’utente finale dei podcast, sia per gli utenti che caricano sul server i propri contenuti multimediali autoprodotti. L’elaborato, oltre a presentare un’ adeguata descrizione dei software utilizzati, contiene le informazioni necessarie per poter eseguire anche altri tipi di customizzazione del CMS Alfresco, nel tentativo di fornire una breve ma completa guida per lo sviluppo di analoghe possibili applicazioni della piattaforma open-source.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione – Dal Bit al Podcast Quando nel 1943, Thomas J.Watson (allora presidente dell’IBM) dichiarò che, nel mondo, ci sarebbe stato mercato per un massimo di quattro o cinque computer oppure quando, nel 1977, Kenneth Olsen (fondatore della Digital Equipment Corporation) disse di non riuscire ad immaginare nessuna valida ragione, perché qualcuno avvertisse la necessità di tenere un computer in casa, sembrava di essere ben lontani anche solo dall’immaginare la vastità di applicazioni per le quali un elaboratore elettronico avrebbe potuto essere utilizzato. Già negli anni ‘80, tuttavia, comparvero sul mercato i primi Personal Computer, di peso contenuto e notevole capacità di calcolo, nacque Internet ed iniziarono a diffondersi applicazioni come il World Wide Web e la posta elettronica, che oggi ben conosciamo. Nel giro di un paio di decenni, Internet è entrata nel quotidiano di milioni di persone, quasi in sordina, fino a diventare un’imprescindibile fonte di informazione e il catalizzatore di una profonda trasformazione delle infrastrutture e delle tecnologie di telecomunicazione. Molte delle ragioni di questo rapido successo risiedono certamente nella codifica in bit delle informazioni, il cui impiego ha dato una notevole spinta verso il fenomeno della convergenza dei servizi di telecomunicazione. I bit di informazione, infatti, dal punto di vista della rete, vengono trattati tutti allo stesso modo e questo ha fatto sì che gli operatori di telecomunicazioni dei diversi settori abbiano iniziato a fornire servizi di tipologie diverse, mediante la stessa infrastruttura di trasporto, ovvero la rete. Le società telefoniche, primatiste indiscusse delle reti a commutazione di circuito, forniscono oggi anche VIDEO-ON-DEMAND, le reti a commutazione di pacchetto offrono servizi di telefonia VoIP, la banda a disposizione della tecnologia UMTS, per la telefonia mobile, consente il trasporto di consistenti flussi di informazione e i

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alfresco
cms
content management
ecm
feed rss
ffmpeg
open source
podcast
podcasting
repository
transcodifica multimediale
workflow
xml

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi