Skip to content

La responsabilità sociale delle aziende non profit: bilanci sociali a confronto

Informazioni tesi

  Autore: Maria Guerrisi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Comunicazione istituzionale e d'Impresa
  Corso: Scienze della comunicazione sociale e istituzionale
  Relatore: Cecilia Chirieleison
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 362

Oggi siamo entrati in una nuova fase dove le imprese hanno iniziato a capire che sta diventando necessario corrispondere alle esigenze della società, definendo i propri valori e modelli operativi in un continuo confronto con essa e modificando i comportamenti dissonanti con questa necessità.
Nel perseguire il proprio obiettivo, ossia massimizzare i propri profitti, le imprese influiscono sul benessere di determinati gruppi sociali e contraggono, verso tali interlocutori, una serie di doveri, primo fra tutti il dovere di adottare comportamenti socialmente responsabili.
É proprio dall’esigenza di adottare questi comportamenti socialmente responsabili che, soprattutto negli ultimi anni, si sviluppa il tema della Corporate Social Responsibility (CSR) o Responsabilità Sociale di Impresa.
La Responsabilità Sociale è uno strumento che può contribuire al raggiungimento di obiettivi delle politiche dell’Unione Europea, di competitività, di occupazione, di coesione sociale, di protezione dell’ambiente, ma può contribuire anche allo sviluppo e a una migliore governance globale, integrando gli attuali strumenti politici quali la legislazione e il dialogo sociale.
La Responsabilità Sociale di un’impresa deve essere parte della mission, “un modo di essere e di agire” dell’azienda, che deve comportarsi in maniera coerente con questo approccio in tutti i campi della propria attività. La coerenza richiede quindi che le imprese abbiano un comportamento socialmente responsabile in ogni aspetto o fase della loro attività.
Fino ad ora abbiamo parlato della necessità delle imprese di congiungere le proprie finalità di massimizzazione del profitto a delle politiche ambientali e sociali, sviluppando un’agire imprenditoriale che si dirige verso un’impostazione orientata al bene comune. Adesso, però, è importante chiarire che non si parla di Corporate Social Responsibility in riferimento solo alle aziende profit oriented, perchè si parla di Responsabilità Sociale anche nell’ambito aziende non profit.
Questo lavoro ha inteso approfondire perchè la Responsabilità Sociale rappresenta uno strumento utile alle organizzazioni non profit.
Il fatto che un’organizzazione non profit si proclama come ente mission oriented, non significa che essa sia informazione sufficiente agli occhi della società civile, sopratutto se la mission non viene comunicata in maniera efficace ai propri stakeholder e soprattutto se non vengono rilevati costantemente i risultati raggiunti.
In particolare questo lavoro è suddiviso in quattro capitoli. Nel primo capitolo vengono delineati i tratti caratteristici delle aziende non profit, sottolineando la differenza che intercorre con le aziende profit oriented, e definendo, inoltre, quali sono queste organizzazioni senza scopo di lucro, anche da un punto di vista legislativo (associazioni, fondazioni, cooperative sociali, organizzazioni di volontariato, ecc.). Fatta questa premessa, si è cercato di capire quali dimensioni abbia raggiunto oggi il terzo settore, sulla base dei dati ricavati dal censimento realizzato dall’Istat nel 2001 (avvalendosi dei dati del 1999); inoltre, ad integrare questi dati, sono stati utili le analisi di ricerche di settore, che fotografo una situazione più definita. Questo capitolo, infine, si conclude chiarendo il modo in cui le aziende non profit si finanziano, ossia quali sono le loro fonti di finanziamento, e, in più, viene chiarito il concetto di marketing sociale e quello di Cause Related Marketing, specificando di cosa trattano e che attinenza hanno con le aziende non profit.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Oggi siamo entrati in una nuova fase dove le imprese hanno iniziato a capire che sta diventando necessario corrispondere alle esigenze della società, definendo i propri valori e modelli operativi in un continuo confronto con essa e modificando i comportamenti dissonanti con questa necessità. Nel perseguire il proprio obiettivo, ossia massimizzare i propri profitti, le imprese influiscono sul benessere di determinati gruppi sociali e contraggono, verso tali interlocutori, una serie di doveri, primo fra tutti il dovere di adottare comportamenti socialmente responsabili. É proprio dall’esigenza di adottare questi comportamenti socialmente responsabili che, soprattutto negli ultimi anni, si sviluppa il tema della Corporate Social Responsibility (CSR) o Responsabilità Sociale di Impresa. La Responsabilità Sociale è uno strumento che può contribuire al raggiungimento di obiettivi delle politiche dell’Unione Europea, di competitività, di occupazione, di coesione sociale, di protezione dell’ambiente, ma può contribuire anche allo sviluppo e a una migliore governance globale, integrando gli attuali strumenti politici quali la legislazione e il dialogo sociale. A questo proposito, nel 2001, la Commissione Europea pubblica il Libro Verde “Promuovere un quadro europeo per la responsabilità sociale delle imprese” in cui definisce la CSR come “l’integrazione su base volontaria, da parte delle imprese, delle preoccupazioni sociali ed ecologiche nelle loro operazioni commerciali e nei rapporti con le parti interessate”; la responsabilità sociale coincide pertanto con una crescente consapevolezza da parte delle aziende di non configurarsi esclusivamente come mere produttrici di business, ma come soggetti inseriti e integrati in un contesto più ampio, il mondo, comprendendone le complessità e acquisendo effettive responsabilità nel suo sviluppo. Ciò che emerge è che la Responsabilità Sociale d’Impresa è strettamente connessa ad alcuni concetti distinti: ossia la sostenibilità, la volontarietà e la consapevolezza dell’azienda del fatto che la gestione della sua attività porta a degli effetti nel contesto economico e sociale in termini di etica e presa di coscienza.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aa1000
aziende non profit
bilancio sociale
cause related marketing
corporate social responsibility
csr
impresa etica
libro verde commissione europea
marketing sociale
norma sa8000
responsabilità sociale
rsi
social accountability
stakeholder
strategie sociali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi